energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Varati due provvedimenti per l’accesso al credito da parte delle piccole aziende toscane Notizie dalla toscana

«Quello del credito è attualmente il principale problema che le nostre imprese devono affrontare  – ha dichiarato ieri, 21 gennaio, l’assessore regionale alle Attività produttive, lavoro e formazione, Gianfranco Simoncini – oggi ci sono aziende sane, con fatturati in crescita, che non possono onorare gli impegni perché non dispongono di risorse per fare investimenti e fronteggiare la necessità di liquidità. Per questo era urgente trovare un confronto con il sistema bancario, facilitando con gli strumenti in nostro possesso un incontro fra due mondi, quello creditizio e quello produttivo, che negli ultimi tempi , troppo spesso, si sono allontanati, bloccando così ogni possibilità di crescita economica». La Regione, ha spiegato l’assessore annunciando un nuovo incontro con i rappresentanti delle associazioni regionali per il 24 gennaio, ha disposto due interventi per sostenere l’accesso al credito da parte delle imprese toscane: la pubblicazione di un bando per il sostegno a Confidi (verrà pubblicato il 25 gennaio e fornirà garanzie alle imprese che hanno richiesto finanziamenti alle banche) ed un nuovo accordo con gli istituti di credito per ritrattare le condizioni del Fondo Emergenza Economica. La Regione, cioè, fornirà 5,5 milioni di euro del Por Creo 2007/2013 per finanziare le piccole e le medie imprese dei settori industria, commercio, turismo, servizi ed artigianato. Le condizioni del tasso previsto dal protocollo di emergenza verranno riviste prima della scadenza dell’accordo, fissata per il 31 marzo, e le aziende toscane potranno chiedere finanziamenti fino a 800.000 euro a copertura dell’80% dei loro investimenti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »