energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vecino slitta di qualche giorno, doppio colpo in attacco Sport

La Fiorentina vorrebbe annunciare l'acquisto di Vecino già all'apertura del mercato, il prossimo 3 gennaio. L'accordo con il Nacional Montevideo e con il talentuoso centrocampista è già stato raggiunto da tempo. Tuttavia persiste il problema del passaporto da comunitario, che impedisce la formalizzazione già per l'apertura del mercato di riparazione, infatti sembra  difficile che il giocatore riesca ad ottenerlo nei primi giorni del nuovo anno, per questo è probabile che l'annuncio slitti di qualche giorno. La Fiorentina cercherà di abbreviare il prima possibile i tempi dell'arrivo del mediano, per cercare di poter far entrare, fin da subito, nei nuovi schemi di Montella e per poterlo subito sfruttare visto che le pime partite del 2013 saranno, dopo il Pescara, con squadre come Napoli e Juventus, decisive per la corsa champions. Per lo stesso motivo, Daniele Pradè (nella foto) ed Eduardo Macia sembrano intenzionati, per l'attacco viola, a coprare subito un giocatore low cost che possa fin da subito prendere il posto di un Mounir El Hamdaoui assente per più di un mese a causa della coppa d'Africa. Il nome più papabile sembra quello del giocatore del Siena Marcelo Larrondo.  Le trattative con il club senese sono già state avviate e la punta argentina classe 1988 potrebbe arrivare fin da subito per cercare di aiutare la causa viola, prima del gran colpo in attacco. I nomi per il "top player" si riducono sempre più, alla Fiorentina piacciono molto il senegalese Demba Ba del newcastle che potrebbe arrivare a Firenze per un cifra non eccessiva (6-7 milioni di sterline), ma la concorrenza è forte (Psg e qpr puntano molto sul giocatore). Altro pallino della coppia Pradè-Macia è Wolfswinkel, giocatore olandese in forza allo Sporting Lisbona. Il club portoghese è in ottimi rapporti con la società viola, dopo il colpo Mati Fernandes e ad agevolare ancor di più la trattativa vi è le precarie condizioni economiche vissute dal club che facilitano la svendita dei pezzi pregiati della squadra. Per entrambi giocatori, però, cercando di evitare altri casi "Berbatov", la prudenza giocherà da padrona e quindi il gran colpo in attacco arriverà, ma a Gennaio inoltrato, quando ormai partite come quella casalinga col napoli e quella a torino con la Juventus saranno già state giocate, da qui la necessità del doppio colpo.

  Niccolò Dainelli

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »