energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vela: a Marina di Carrara Campionato Nazionale Open J24 Sport

Marina di Carrara. Saranno oltre trenta gli equipaggi che da domani, mercoledì 25, a domenica 29 maggio scenderanno nelle acque di Marina di Carrara per contendersi il titolo nazionale del monotipo a chiglia fissa più popolare al mondo. Sarà, infatti, il Club Nautico Marina di Carrara in collaborazione con l’Associazione Nazionale Classe J24, sotto l’egida della Federazione Italiana Vela, ad ospitare la trentaseiesima edizione del Campionato Nazionale Open J24.

Fra le imbarcazioni in gara, i detentori del titolo (vinto per tre volte) Ita 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno (in equipaggio nella passata edizione, svoltasi a Cala Galera-Porto Ercole, con il tailer Simone Scontrino, il due Francesco Picaro il prodiere Alfredo Branciforte e il centrale/tattico Luigi Ravioli). “Questa volta, invece, il nostro equipaggio sarà costituito, oltre che da me, da Giuseppe Incatasciato -già tailer su Djke Fiamme Azzurre della Polizia Penitenziaria-, Francesco Picaro, Alfredo Branciforte e Vincenzo Vano.“ ha spiegato il timoniere Bonanno.

In acqua, più determinati che mai ad aggiudicarsi il titolo tricolore, anche Ita 216 Jumpin’ Jack Flash co-armato da Federico Miccio e Alessio Cervellin, Ita 318 Nord Est Costruzioni del CN Arzachena timonato da Antonio Chessa, Ita 371 Joc del Capo Flotta del Garda Fabio Apollonio, Ita 385 Giuditta di Riccardo Oleandri, Ita 440 Indafarà del perginese Giuliano Cattarozzi (AVT) campione d’Inverno nelle acque benacensi di Brenzone, il J24 gallurese vincitore delle prime due tappe del Circuito zonale della Flotta sarda J24 Ita 405 Vigne Surrau con Nicola Campus alla barra (CN Arzachena),  Ita 428 Pellerossa di Gianni Riccobono (Nettuno YC), Ita 442 Sparviero dell’Accademia Aeronautica con Giorgio Minchella, Ita 443 Aria della LNI Olbia e timonato da Marco Frulio, Ita 450 Marbea armato dal barese Marcello Bellacicca (CV Giovinazzo) e timonato da Antonio Macina (C.N.Maestrale), Ita 461 Armageddon timonato da Luca Brighenti (CN Brenzone), Ita 467 Canarino Feroce con Giuseppe Maglietta, Ita 473 Magica Fata armato da Viscardo Brusori e timonato da Massimo Frigerio (AdV Cervia), Ita 476 Dejavù armato e timonato dal Capo Flotta J24 del Lario Ruggero Spreafico, Ita 487 American Passage armato e timonato dal Capo Flotta di Roma Paolo Rinaldi, Ita 489 Valhalla-Hotel Verona armato e timonato da Fabio De Rossi (CN Brenzone), Ita 501 Avoltore armato dal Capo Flotta J24 dell’Argentario Massimo Mariotti (argento lo scorso anno con il giovane Ettore Botticini al timone ma questa volta timonato dallo storico Francesco Cruciani), Ita 503 Kong Grifone armato da Marco Stefanoni e timonato da Francesco Bertone, Ita 400 Capitan Nemo armato e timonato dal Capo Flotta della Romagna, Guido Guadagni (CV Ravenna) e due equipaggi tedeschi Ger 5420 Rotoman armato dal Presidente della Classe J24 tedesca Jan-Marc Ulrich e timonato da Tobias Feneherdt (terzi lo scorso anno nella Classifica Open) e Ger 5386 Tinto con Till Pomasius. A loro potrebbero aggiungersi altri equipaggi che però devono ancora perfezionare l’iscrizione.

A difendere i colori del Club organizzatore, invece, saranno: Ita 173 Violenta di Marco Paganini, Ita 200 Take it Easy  armato e timonato da Eugenia De Giacomo (CCRuggero di Lauria) con Nicola Pitanti, Ita 202 Tally Ho armato da Roberta Banfo, Ita 212 Jamaica armato e timonato dal Presidente della Classe J24 Italiana Pietro Diamanti (quarto all’Italiano dello scorso anno), il campione nazionale 2014 Ita 215 Mollicona armato da Massimiliano Biagini e timonato da Giacomo del Nero, Ita 331 Irie di Angelo Crepoli, Ita 449 Razor Bill con Giuseppe Simonelli e Ita 505 Ninan timonato da Alberto Manfredini.

Dopo il perfezionamento delle iscrizioni, i controlli preventivi di stazza e il peso degli equipaggi, mercoledì si svolgerà la tradizionale regata di prova (ore 14) e la cerimonia ufficiale di apertura del Campionato Nazionale Open J24 (ore 18.30) mentre giovedì, dopo lo skipper meeting (11.30) prenderanno il via le regate (primo segnale d’avviso alle ore 13) che proseguiranno nelle giornate di venerdì, sabato e domenica. Sono previste complessivamente dodici prove ma non ne potranno essere disputate più di tre al giorno (l’orario previsto per il segnale d’avviso è alle ore 13 di ogni giorno di regata, salvo diversa comunicazione del CdR, ma domenica non sarà dato nessun segnale d’avviso dopo le ore 15.30). Il Comitato Organizzatore si riserva la possibilità di modificare il programma per cause meteo o per altre motivazioni. Domenica si svolgerà la cerimonia conclusiva durante la quale verranno premiate le prime cinque imbarcazioni classificate e verrà decretato il campione tricolore 2016.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »