energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vendemmia a Pistoia, previsioni ottime Economia

Vendemmia a Pistoia, un giro di opinioni raccolte fra alcune aziende vinicole conferma l'aspettativa regionale su una vendemmia che potrebbe diventare "storica". Il grosso dei grappoli sarà raccolto tra un paio di settimane, ma qualche produttore prevede che il sangiovese rimarrà sulle viti ancora un mesetto. La vendemmia pistoiese sarà buona per qualità e quantità, nonostante gli eccessi di pioggia di primavera. “Gli acquazzoni di qualche giorno fa ed il successivo ritorno del clima estivo -spiega Vincenzo Tropiano, direttore di Coldiretti Pistoia hanno ottimizzato la produzione”. La superficie vitata in provincia si aggira sugli 800 ettari. Buona/ottima la qualità della vendemmia 2013, in leggera crescita la quantità: a livello regionale Assoenologi stima il 5% in aumento.

Si preannuncia una vendemmia con qualità più che buona -spiega Stefano Noci, dell'omonima azienda agricola del Montalbano quarratino- molto dipenderà da questi ultimi giorni di maturazione. Se tutto va bene, la nostra produzione di uva crescerà”.
Previsioni analoghe sul versante SudEst del Montalbano. “Buona la qualità, quantità stabile” spiegano dall'azienda Sommavilla, nel comune di Lamporecchio.
Le aziende adattano il calendario all'andamento climatico. “Solo tra una settimana partiremo con la 'vendemmia anticipata' -spiegano dall'azienda Marini Giuseppe di Pistoia- dell'uva per produrre vini bianchi e vinsanto. Dopo procederemo con la raccolta classica”.
I tempi di vendemmia si protrarranno fino ad ottobre. “Ora vendemmiamo il merlot – spiegano dall'azienda Giuliano Tiberi di Casalguidi- poi procediamo con la raccolta delle uve complementari per la produzione del nostro Chianti. Per il sangiovese se ne parla tra un mese”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »