energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Venerdì 12 aprile Idee per la sera, Spettacoli

THE DARK SIDE OF THE FLOYD
Teatro Manzoni, Pistoia

venerdì 12 Aprile, ore 21,00
A pochi giorni dal 40° anniversario dell’uscita dell’album “The Dark Side of the Moon”, il Teatro Manzoni ospiterà uno spettacolare omaggio a uno dei più grandi gruppi musicali della storia della Musica.
The Dark Side of the Moon e Wish You Were Here saranno riproposti in versione integrale dai Sona et Labora, tribute-band accreditata presso il sito internazionale Pink Floyd Style, in un Concerto-Spettacolo di grande impatto emotivo, con la regia di Gabriello Losso. Effetti video e luci, azioni mimiche, gli interventi delle ballerine dell’Accademia di Danza classica e moderna diretta da Cecilia Ballotti ed il Coro di 30 bambini Cino da Pistoia condotto da Cristina Bani ricostruiranno, assieme agli 11 musicisti, una lettura dei contenuti dei due Album, trascinandovi, attraverso la rabbia, la follia ed il sogno, nella poderosa scrittura testuale e musicale della Band inglese, in 2 ore di emozione garantita.  Ingresso a offerta libera, l’evento è a favore della Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze e dell’Unicef.

Teatro del Giglio, Lucca
La Trappola, di Luigi Pirandello
Sarà in scena al Teatro del Giglio venerdì 12 e sabato 13 aprile alle ore 21 e domenica 14 aprile alle ore 16.30 La trappola di Luigi Pirandello, lavoro teatrale che Gabriele Lavia, anche interprete e regista dello spettacolo, ha tratto dalla omonima novella scritta dall’autore agrigentino nel 1912. Insieme a Lavia, nel ruolo del protagonista, Giovanna Guida e Riccardo Montillo. Scene di Alessandro Camera, costumi di Andrea Viotti, luci di Giovanni Santolamazza. 
Lavia porta in scena con intensità quella che forse è la novella più filosofica di Pirandello, interpretando un personaggio intrappolato nell’avvicendarsi delle generazioni e nell’impossibilità di sottrarsi alla seduzione femminile e al perpetuarsi della vita. Un racconto “in interni”: all’interno della casa, all’interno della persona, all’interno di un uomo che si sente ingabbiato dalla vita, dalle sue convenzioni, dalla famiglia, dall’attrazione per le donne e dai loro tradimenti. La trappola della vita ha stretto e ingannato il nostro, con le sue abitudini e le sue infelicità. Nemmeno l’innamoramento è per lui una liberazione: una donna sposata che non può avere figli da suo marito lo seduce, gli strappa una gravidanza ma poi lo abbandona e torna dal marito. E neanche la propria casa è vissuta in libertà: con lui vive il vecchio padre malato e paralizzato, che sta terminando quella vita a cui lo ha condannato settantasei anni prima chi lo generò. Nella logica de La trappola ogni genitore è il boia della creatura che genera e che dice di amare, mentre invece la condanna a morte: i corpi mettono in trappola la vita e la conducono a morire. (Foto di Tommaso Le Pera)

 

Caffé Letterario Le Murate, piazza delle Murate. Firenze
h 18:00     Dibattito

OUISHARE DRINKS
Primo appuntamento in Toscana di Sharing Economy ovvero economia collaborativa.
In collaborazione con Ancitel Toscana

Cos’è OuiShare? E' una comunità globale di imprenditori, giornalisti, studenti, designers, attivisti e cittadini che si uniscono per accelerare il percorso verso un'economia davvero collaborativa. L'economia collaborativa è un nuovo paradigma: grazie agli strumenti del web queste nuove forme d’interazione trasformano il modo in cui produciamo e distribuiamo prodotti, conoscenza e servizi, sfruttando un meccanismo che genera nuovo valore grazie ad una dinamica di relazione tra chi crea, immagina e produce.
h 20:00 Dj Set
ORLA DJ
Andrea Orlandini, confidenzialmente Orla anche nella carriera artistica, è innanzitutto un musicista e fondatore della storica Bandabardò.  Dal palco alla consolle per un dj-set d’eccezione!

Tender Club Firenze
via Alamanni, 4 – Firenze – ingresso libero

Gemma Ray (Uk) aftershow: Dr. Lorenz Dj
Affina il proprio genere a ogni album, Gemma Ray, torch-singer di passaporto britannico ma di casa anche a Berlino, idolatrata per la voce sontuosa e potente. Niente di strano che accanto al suo nome compaiano spesso quelli di Amy Winehouse, PJ Harvey e Isobel Campbell. E che in genuine lodi si siano spesi artisti come Nick Cave e Jimmy Page.

Dopo una manciata di cover e una full immersion nel gothic, un salto nel folk ’50 e divagazioni pop-noir, il disco appena uscito, “Down Baby Down”, chiama in causa sempre un pop retrò, intimista e romantico, ma con un approccio ancora più personale.
In cui convivono scenari cacofonici, cavalcate rockabilly, ballate assassine e atmosfere acustiche. Tra le dieci tracce spiccano l’epica “The Gozo Theme”, la grottesca “Reunion Waltz”, “Baby’s Got Bad” e “No Star”.
Le sue influenze, del resto, sono alquanto variegate, un mix di pop melodrammatico, soul e rock. Pubblicato a pochi mesi dall’eccellente “Island Fire”, “Down Baby Down” è il quinto album di una discografia inaugurata un lustro addietro con “The Leader” e proseguita con “Light out Zoltar” e le cover di “It’s A Shame About Gemma Ray”.

Casa  Boccaccio – Certaldo
Doppio appuntamento con “il Decameron in 10 novelle”

Venerdì 12 aprile, a Casa Boccaccio, quarto appuntamento con "10 di 100 – Il Decameron in 10 novelle” con “I Fratelli di Lisabetta”. Una delle più famose novelle del Decameron , la quinta della IV giornata, che parla del tragico epilogo dell'amore di Elisabetta per un giovane che viene ucciso dai fratelli di lei. Prima lettura alle ore 21.00, seconda alle ore 22.00, ingresso libero ma prenotazione consigliata (Tel 0571 661265 o Mail info@boccaccio2013.it ).  Lisabetta da Messina è una delle novelle più citate e riprese dal cinema e dall'arte (basta ricordare Pasolini nel film Decameron del 1971 o l' ”Elisabetta e il vaso” di William Holman Hunt). Protagonista è la sfortunata Elisabetta, una giovane di bassa condizione sociale che vive a Messina. Lei innamorata di Lorenzo, lui che ricambia il suo amore. Ma i fratelli della ragazza non sono d'accordo, in quanto il giovane è un loro dipendente, quindi di estrazione sociale ancora più bassa, e lo uccidono. Elisabetta non si da pace e continua a invocare il suo amante finché lui non gli appare in sogno e le svela il luogo in cui è stato sepolto. Elisabetta lo trova e porta a casa la testa ancora intatta per piantarla in un vaso di basilico che innaffierà con le sue lacrime. Al termine di questa novella dal sapore ovidiano i fratelli scopriranno cosa si nasconde nel vaso e toglieranno anche quella misera consolazione alla povera Elisabetta la quale, questa volta, non riuscirà a reggere il dolore.

La lettura integrale della novella è affidata alla voce narrante di Martina Dani, accompagnata all'arpa da Ilaria Landi, per la voce Grazia Novelli e per le percussioni Andrea Gatti. Regia di Carlo Romiti, musiche originali di Damiano Santini.
Al termine di ogni lettura gli spettatori potranno anche portarsi a casa le novelle con il cd audio "Si racconta le novelle del Boccaccio", contenente tutte le novelle della prima giornata. Infine per tutti gli ospiti in omaggio una stampa numerata e quindi unica con la rappresentazione della novella appena ascoltata realizzata da C

Print Friendly, PDF & Email

Translate »