energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Venerdì 15 marzo Cinema, Idee per la sera, Spettacoli

Teatro Verdi – Firenze
Renzo Arbore
Orchestra Italiana
Venerdì 15 marzo 2013 – ore 20,45
Teatro Verdi – via Ghibellina, 99 – Firenze
Dopo quattro mesi di interruzione riprende il tour italiano di Renzo Arbore che per l’occasione festeggia, tappa per tappa, due importanti anniversari: i ventidue anni di attività dell’Orchestra Italiana e i dieci anni dalla scomparsa di Roberto Murolo, al cui ricordo Arbore dedicherà la prima parte del concerto.
“In scaletta ci sarà una forte presenza di canzoni classiche napoletane – afferma lo showman – che il maestro Murolo ha fatto conoscere al pubblico italiano e internazionale e, dunque, l’inizio del concerto sarà a lui dedicato. Nello spettacolo è aumentata la parte dedicata al divertimento vero e proprio: il concerto, infatti, è arricchito da alcune canzoni umoristiche napoletane e dalla straordinaria performance di un nuovo musicista dell’Orchestra che proporrà escursioni nella musica latino-americana. Nella seconda parte non mancheranno i “brani della memoria” e, il gran finale, sarà dedicato alle canzoni legate ai miei celebri programmi televisivi”.

Musica Jazz
In scena il Sesto Jazz Festival

Dal 15 al 17 marzo il jazz torna protagonista a Sesto Fiorentino con il Sesto Jazz Festival, manifestazione organizzata dalla Scuola di Musica di Sesto Fiorentino in collaborazione con l’Istituzione Sestoidee e con il patrocinio del Comune di Sesto Fiorentino. Masterclass, concerti aperitivo, jam session, conferenze e tre concerti serali al teatro della Limonaia in cui si esibiranno alcuni dei più interessanti e celebrati artisti della scena jazzistica nazionale e internazionale. 

Nel dettaglio il programma della tre giorni si aprirà venerdì 15 marzo alle 21 al teatro della Limonaia con il trio di Dan Kinzelman, il giovane talento statunitense del Sax che proporrà, insieme al batterista Stefano Tamborrino e al chitarrista Gabrio Baldacci, una performance coinvolgente fatta di improvvisazioni ipnotiche e misteriose combinate ad attimi di esplosiva dinamicità. Sempre all'insegna della ricerca timbrica e delle contaminazioni il concerto di sabato 16, con il celebre virtuoso della tromba Marco Tamburini alla guida del gruppo "Three Lower Colours", con Stefano Onorati alle tastiere, Stefano Paolini alla batteria e Glauco Benedetti al basso tuba (sempre alle 21 al teatro della Limonaia). Domenica 17 marzo chiusura in grande stile con la voce di Barbara Casini, più volte definita la più importante interprete di musica brasiliana in Italia. Coadiuvata dai giovani talenti Alessandro Lanzoni al piano e Gabriele Evangelista al basso, la vocalist fiorentina ci condurrà attraverso un nuovo, avvincente viaggio nella patria della Samba e della Bossa Nova (ore 21 teatro della Limonaia). Grandi concerti, quindi, ma non solo: nelle aule della Scuola di Musica tutti gli artisti impegnati nei concerti alla Limonaia terranno una Masterclass aperta a studenti e appassionati, il giorno stesso del loro concerto a partire dalle 14.30. Venerdì 15 il gruppo di Kinzelman guiderà un laboratorio di musica d'insieme, sabato 16 sarà la volta del seminario sull'improvvisazione condotto da Marco Tamburini, e domenica 17 infine si terrà la lezione di Barbara Casini su vari aspetti della musica popolare brasiliana. Sabato 17 inoltre l’Isolde Club ospiterà una jam session, classica occasione di scambio e interazione tra jazzisti. Nei tre giorni di festival, prima del concerto alla Limonaia, si potrà gustare un aperitivo al Bar Pizzeria Grotta ascoltando alcuni dei più talentuosi gruppi jazz della Toscana (venerdì, sabato e domenica alle 19)
Sabato 16 marzo alle 17.30, infine, sempre alla Scuola di Musica da non perdere la conferenza di Stefano Zenni, uno dei massimi studiosi del jazz a livello internazionale, che proporrà una personale indagine sui fenomeni più interessanti del jazz dei nostri giorni: “Sonic Genome, una mappa del jazz contemporaneo”.  Per informazioni è possibile contattare la Scuola di Musica di Sesto Fiorentino in via degli Scardassieri 47, al numero 055. 4200859.

Un canto sul dramma dell'amianto
Il Consiglio Regionale della Toscana ospita Danilo Sacco, per vent’anni voce dei Nomadi, oggi solista, per un’iniziativa di sensibilizzazione sull’emergenza amianto. L'incontro, al quale parteciperanno anche Alessio Gramolati e Beniamino Deidda, si terrà venerdì 15 marzo, alle ore 17.30, presso la Sala Gigli del Consiglio Regionale della Toscana.                                                                             Un Altro Me non è solo il titolo del primo disco solista di Danilo Sacco, ma anche il brano, dedicato a un suo amico, in cui tratta un tema drammatico come quello dell’amianto e delle morti causate dall’esposizione a un vero e proprio materiale-killer, che avviene soprattutto sul posto di lavoro e che miete tremila vittime all’anno in Italia.
"…un altro me che non cammina in salita / ed ho il fiatone senza sapere / che l'amianto mi ha spaccato il cuore…". Queste alcune delle parole con cui Danilo Sacco descrive l’amianto, un materiale per anni ampiamente utilizzato per la coibentazione di edifici, tetti, navi, treni, per le costruzioni in edilizia e in molti altri materiali. In Italia, l’amianto è stato messo al bando da oltre 20 anni, ma nel nostro splendido Paese, ancora oggi ne restano nell’ambiente oltre 32 milioni di tonnellate. Una minaccia per la salute dato che, quando l’amianto si degrada, produce delle polveri sottilissime la cui inalazione può causare patologie mortali, come il cancro al polmone e il mesotelioma.

L'incontro, aperto al pubblico, si terrà venerdì 15 marzo, a Firenze, presso la Sala Gigli del Consiglio Regionale della Toscana, (Via Cavour, 4), con inizio alle ore 17.30. Parteciperanno il consigliere regionale della Toscana Enzo Brogi, il segretario generale CGIL Toscana Alessio Gramolati, il direttore dell’unità di Medicina del Lavoro dell’Università di Siena Prof. Pietro Sartorelli, il Presidente dell’Avis Toscana Luciano Franchi, il Presidente di Toscana Musiche Gianni Pini, il rappresentante dell’O.N.A. Osservatorio Nazionale Amianto Massimiliano Posarelli e il cantautore Danilo Sacco. Al termine del dibattito, il cantautore eseguirà in acustico alcuni brani dell'album, tra i quali Un Altro Me, accompagnato dal suo chitarrista Valerio Giambelli.

La sera successiva, sabato 16 marzo, alle 21.00, Danilo Sacco con “Un Altro Me” sarà in concerto al Teatro Comunale di Cavriglia (info e prevendite: 055/9669731 – 347/6049738)

Caffè Letterario Le Murate
h 18.00     Controradio Talk Show 
LEI DISSE SI'
Intervengono: Ingrid e Lorenza, l'avvocato Michele Giarratano, responsabile dello sportello legale di ArciGay.
A partire dall'omonimo blog di Ingrid e Lorenza che si sposeranno a giugno in Svezia, si parlerà di unioni civili e di matrimonio di coppie omosessuali. Coordina Raffaele Palumbo in diretta su Controradio / FM 93.6 – 98.9


h 22.00     Concerto

THE TWISTERS

Connie Citrullo | Voce
Tony | Sax e voce
Frankie | Basso, Contrabbasso e voce
Ricky | Chitarra e Voce
Sam | Batteria

I Twisters portano sulla scena il sound e l'immagine tipici dell'orchestra italo-americana del dopoguerra, quando anche in Europa inizia a diffondersi la musica che sta facendo impazzire l'America: Il repertorio si basa sul sound tipico degli anni '50: Rock'n'Roll, Swing, Boogie Woogie, Twist, ecc. e comprende i più grandi successi della canzone italiana e americana del periodo.

http://www.itwisters.it/

Fratellanza popolare – Caldine Firenze
La grande opera lirica arriva a Caldine, negli spazi della Fratellanza Popolare, per un pomeriggio in cui verrà vissuta l’atmosfera del grande palcoscenico. Venerdì 15 marzo, infatti, per il ciclo di proiezioni di film, commedie e opere è in programma “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini. L’iniziativa è realizzata nell’ambito del progetto sociale “Mai Dire Vecchio” insieme alla Fratellanza Popolare di Caldine e al Comune di Fiesole,.

A partire dalle ore 15 nei locali della Fratellanza Popolare di Caldine (piazza dei Mezzadri, 7) si abbasseranno le luci e si alzerà il sipario sulle note della famosa opera originariamente dedicata alla regina d’Italia Elena di Montenegro e definita da libretto “tragedia giapponese”. Gli appuntamenti successivi per il mese di marzo del ciclo di proiezione (ad ingresso gratuito) sono fissati per il 22 con il film “Nuovo Cinema Paradiso”di Giuseppe Tornatore e per il 29, quando ritornerà l’opera con il “Nabucco” di Giuseppe Verdi. Info: www.caldinesoccorso.it – urp@caldinesoccorso.it – tel. 055 549166.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »