energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Venerdì 17 giugno, sciopero del personale di terra di Toscana Aeroporti Cronaca

Firenze – Torna lo sciopero negli aeroporti toscani. Venerdì 17 giugno, vale a dire domani, i lavoratori aeroportuali a terra tornano a incrociare le braccia per le “irrisolte vertenze in atto ormai da mesi”. Così, dopo lo sciopero del 31 maggio scorso, torna con prepotenza ad affacciarsi la irrisolta vicenda dei lavoratori aeroportuali, che rivendicano vari punti, fra cui stabilizzazioni e una riorganizzazione del lavoro che renda più sicure le condizioni sia dei lavoratori che degli utenti.

Ed ecco i punti critici  rimasti irrisolti, secondo quanto scrive l’Usb, la sigla sindacale che ha organizzato lo sciopero di domani: carenza cronica di personale; pieno riconoscimento dell’organizzazione sindacale  all’aeroporto di Pisa; inserimento della tutela dell’art. 18 dello Statuto dei lavoratori nei contratti di assunzione futuri; eccessiva richiesta di lavoro straordinario; assunzione da parte di Toscana Aeroporti di almeno 30 dei 40 operai interessati dall’esternalizzazione dello stivaggio e di 23 impiegati; stabilizzazione del personale a tempo determinato sia fra operai che impiegati; organizzazione del lavoro inadeguata; nuovi investimenti sui mezzi del comparto Airside, attualmente inefficienti e inadeguati; luoghi di lavoro totalmente carenti.

Nel corso dello sciopero, della durata di 24h, saranno garantite le fasce orarie 07.00/10.00 e 18.00/21.00 secondo le leggi in vigore. Inoltre, dalle 11.00 alle 13.00 verrà organizzato un presidio sotto il Palazzo del Consiglio Regionale in via Cavour 2.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »