energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Venerdì 18 aprile Idee per la sera

Auditorium Flog, via Mercati 24b, Firenze, ore 21:30
Bobo Rondelli e l'Orchestrino   “A Famous Local Singer”

E’ un ritorno molto atteso quello che vedrà Bobo Rondelli sul palcoscenico fiorentino dell’Auditorium Flog. E’ proprio nel club del Poggetto che il livornese diede i primi concerti con i suoi Ottavo Padiglione, da cui prese le mosse una strepitosa carriera.
Flog W Live e Musicus Concentus, nell’ambito di Network Sonoro 2014 presentano una nuova tappa del tour “A Famous Local Singer”  basato sull’ultimo  album di Bobo Rondelli e che ha già riscosso tanto successo.
Il disco è un lavoro ritmico e poetico nato dall'incontro con la Brass Band l'Orchestrino e registrato in Toscana con due illustri ospiti, il polistrumentista Mauro Refosco e il produttore Pat Dillett. E’ un lavoro di respiro internazionale che ha disegnato nuovi scenari per Bobo Rondelli, una delle personalità più irrequiete e geniali del panorama musicale italiano. Nel 2013 il cantautore, attore e performer livornese dalla voce dai mille timbri e dalla dirompente carica istrionica e autoironica, anche omaggiato dal regista Paolo Virzì nel film L'uomo che aveva picchiato la testa che lo vede "sconsiderato" protagonista, svuota le tasche piene di storie poetiche e grottesche e dall'incontro con la piccola e agile Brass Band l'Orchestrino è nato A Famous Local Singer, album energetico e scanzonato prodotto da Pat Dillett,
A Famous Local Singer è più ritmico e meno intimista dei precedenti Per l'amor del cielo e L'ora dell'ormai e, come in Disperati Intellettuali e Ubriaconi prodotto da Stefano Bollani, è l'orchestrazione a fornire il filo conduttore tra nuovi brani, cavalli di battaglia e cover di canzoni del passato per far danzare corpi e anime. Un poetico progetto brass&roll in cui Rondelli con la sua dirompente forza comunicativa incrocia il blues, lo swing, il jazz, i ritmi afro-cubani, la canzone popolare italiana dal sapore retrò, i suoni di una marching band. L'album è stato registrato in presa diretta con due fuoriclasse della scena musicale mondiale ad affiancare i musicisti livornesi: il polistrumentista Mauro Refosco (Forro in the dark,Lounge Lizards, Red Hot Chili Peppers, Atoms for Peace) e Patrick Dillett, produttore e ingegnere del suono che trasforma in oro le canzoni che tocca (e ha lavorato con David Byrne,They Might Be Giants, Soul Coughing, Lounge Lizards, Bebel Gilberto, Notorious B.I.G., Mariah Carey, Queen Latifah, Brian Eno e all'album in uscita nel 2014 di Angelique Kidjo, per citare alcune sue collaborazioni). In studio Dilllett ha cercato di catturare l'energia contagiosa di Bobo Rondelli con l'intento di trasmetterne la fisicità e la personalità unica sulle tracce mixate in un secondo tempo nel suo studio di New York City.
Il concerto di Bobo Rondelli sarà aperto dall’esibizione di Il Secondo Appartamento
Il concerto è realizzato in collaborazione con The Cage Theatre Livorno

Caffè letterario Le Murate – Firenze
20:00  –  Dj-Set

MARTA B
Marta B, dj dal 1994, tuttora in forze a Controradio, esordisce alla consolle de Le Murate con un il suo stile eclettico, poliedrico, a tratti spiazzante. Materie prime di qualità: Funk, Lounge, Oldies but Goldies, Rock, 80's, Jazz, canzone d'autore, colonne sonore, contemporanea per adulti. E altro ancora!

Sala delle Colonne’ dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze
Mostra ‘Zeffirelli Filistrucchi, memorie di un sodalizio artistico’ 
Dal Teatro della Pergola, dove ha riscosso un grande consenso di pubblico, la mostra si trasferisce nella ‘Sala delle Colonne’ dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze grazie all’impegno dell’ Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte che ha progettato e realizzato l’esposizione che è visitabile fino al 18 maggio. La rassegna è promossa e organizzata dall’Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte con la collaborazione dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e della Fondazione Teatro della Pergola, il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Firenze e Toscana verso Expo. Sono esposti oltre 100 reperti tratti dall’archivio Filistrucchi, la storica bottega fiorentina di parrucche e trucco nata nel 1720. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »