energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ventiduenne arrestato per l’incendio rivendicato dall’Alf a Montelupo Fiorentino Cronaca

Nella notte di Capodanno in una ditta di latticini di Montelupo Fiorentino, in provincia di Firenze, andarono a fuoco 8 furgoni e venne danneggiato dalle fiamme anche un magazzino. L’attentato del 31 dicembre 2012 incendiario venne subito rivendicato dall’Animal Liberation Front (Alf), ma ai responsabili del rogo sono stati dati dei volti soltanto nella giornata di ieri, lunedì 7 gennaio. Uno di essi è il ventiduenne fiorentino Filippo Serlupi D'Ongran, che è già stato arrestato dalla Digos del capoluogo toscano con l’accusa di concorso in incendio aggravato con finalità di terrorismo. Grazie ad alcuni video che uno degli attentatori aveva pubblicato su Internet, la polizia ha ricostruito i movimenti degli attivisti di Alf in Toscana, identificando come loro opera almeno quattro attentati incendiari e sabotaggi avvenuti fra il gennaio e l’ottobre del 2012. La Digos adesso è in cerca di altri due componenti del commando che ha messo a segno l’incendio nell’azienda di Montelupo Fiorentino. Questi ultimi, però, si sarebbero già messi al riparo dalle forze dell’ordine, fuggendo all’estero e rendendosi, per il momento, irreperibili.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »