energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vera Croce per Betori: è stata donata dall’Opera del Duomo Notizie dalla toscana

In occasione della nomina a Cardinale di Giuseppe Betori, Arcivescovo Metropolita di Firenze, e su indicazione dello stesso, l’Opera di Santa Maria del Fiore ha fatto realizzare come dono una Croce metropolitana per la Cattedrale di Firenze, di cui era priva. La nuova ed artistica croce è stata utilizzata la prima volta ieri sera, ultimo giorno del 2012, in occasione del Te Deum di ringraziamento. Si tratta di una croce processionale a doppia traversa, in legno di cipresso, con Gesù in Croce realizzato in argento fuso e cesellato. Creata dall'artista statunitense Cody Swanson, la Croce Metropolitana per la Cattedrale di Firenze misura 65 x 41 cm, più l’asta, per un totale di 223. Sul retro appaiono le parole: “Deo Et Verbo Gratiae” e sono, inoltre, rappresentati il Libro delle Scritture con l’alfa e l'omega e una stella e un giglio, simboli tratti dallo stemma episcopale di Betori.

La croce a doppia traversa, come nel caso della Croce Metropolitana, detta anche “Vera Croce” – perché si ritiene che rappresenti la forma originaria della Croce di Gesù – è di pertinenza dei Cardinali e dei Patriarchi, Primati e Metropoliti, e viene posta negli stemmi di questi alti prelati per indicare la loro potestà che supera i confine delle diocesi.

In realtà la notte di Natale del 1966, durante la visita di Papa Paolo VI a Firenze alluvionata, al termine della Messa della Mezzanotte celebrata da lui nel duomo fiorentino, e trasmessa in mondovisione dalla Rai, donò il suo pastorale usato in quella cerimonia al Capitolo della Cattedrale  da usarsi come croce processionale in occasioni delle celebrazioni  a cui prendevano parte gli Arcivescovi di Firenze.

In realtà poi tutti gli oggetti usati da Papa Paolo VI, e poi donati dal Pontefice alla Cattedrale, sono stati conservati religiosamente e tirati fuori solo la notte di Natale di ogni anno, per essere usati durante la Messa della Notte dai vari Cardinali Arcivescovi succedutisi dal 1966 ad oggi.

Ora con la nuova donazione dell'Opera del Duomo si risolve definitivamente la questione.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »