energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Verde verticale, la nuova frontiera del green Ambiente

Senz'altro, una grande opportunità, come sottolinea nel suo intervento Stella Targetti, vicepresidente della Regione Toscana, in relazione alla necessità di  "ridisegnare i luoghi in cui viviamo ogni giorno". Senz'altro, un punto di vista inedito: il verde verticale nelle città può diventare un ottimo modo di intervento "ecologico" sull'ambiente cittadino. E nel cenacolo di Sant'Apollonia si è tenuto  a "Green Up. A smart city event": iniziativa crossmediale che – intrecciando parole e immagini, ebook e video – ha presentato un lavoro svolto negli ultimi cinque anni, da oltre un centinaio di studenti e ricercatori – in prevalenza italiani, francesi e tedeschi – sul ripensamento dei centri urbani attraverso un nuovo rapporto, anche "verticale", cioè in altezza, con il verde.

"Migliorare la qualità della vita – ha notato Stella Targetti – significa anche migliorare i luoghi in cui viviamo, cioè i centri urbani: per farlo non si può che partire da quello che c'è, osservando dunque come gli spazi verdi siano troppo pochi e come troppo spesso non ci sia spazio per crearne di nuovi. Da qui – ha spiegato – il senso di 'Green Up': una ricerca, sostenuta dalla Regione Toscana, che apre panorami di un certo interesse anche per l'inclusione sociale". 

A conclusione della giornata è stato proiettato "God save the green", film documentario che racconta otto storie, nelle periferie di medie e grandi città del nord e del sud del mondo, con persone, singole o associate in piccoli gruppi, impegnate a coltivare ortaggi nei loro fazzoletti di terra: giardini, orti, terrazze, spazi abbandonati nelle città. Si va dagli "eco-guerriglieri" berlinesi (girano, in azioni clandestine, la città per … spargere semi nelle aiuole pubbliche e su terreni abbandonati) al pensionato torinese (sul tetto del suo palazzo, a 20 metri di altezza, coltiva alberi da frutto, ortaggi, piante ornamentali e raccoglie ogni anno quasi 300 kg di frutta e verdura).

Print Friendly, PDF & Email

Translate »