energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Vertenza Georgia Pacific verso soluzione positiva Notizie dalla toscana

Grazie all'intesa che si sta profilando in questi giorni attraverso il confronto tra sindacati e azienda, risulterebbe possibile assicurare uno sbocco positivo alla vertenza evitando soluzioni traumatiche. E' stato infatti presentato un piano di riorganizzazione che riguarda tutti gli stabilimenti acquisiti da Lucart compreso quello di Castelnuovo Garfagnana, piano in corso di approfondimento tra la Direzione aziendale ed i sindacati. Stante le notizie fornite dalle OO.SS., e confermate anche in occasione del Consiglio Comunale aperto tenutosi a Castelnuovo Garfagnana con la partecipazione delle Istituzioni Locali, tra cui la Provincia di Lucca, il piano di riorganizzazione sarebbe suddiviso in due fasi. L'impatto sul personale verrebbe gestito facendo ricorso alla cassa integrazione straordinaria per la riorganizzazione, prevedendo un meccanismo di rotazione e altri strumenti di reimpiego al momento oggetto di verifica tra le parti.

“Giudico positivamente questi passi avanti registrati nel confronto tra le parti sociali e mi auguro si arrivi rapidamente a stipulare un accordo -dichiara l'assessore allo sviluppo economico Francesco Bambini- che consenta di evitare soluzioni traumatiche e che preveda impegni per rilanciare la stabilimento di Castelnuovo sia rafforzando le produzioni attraverso il marketing che dal punto di vista tecnologico. Gli sviluppi -continua l'assessore- saranno attentamente seguiti e monitorati anche nei prossimi mesi. E' una svolta sicuramente positiva rispetto a un gruppo aziendale che aveva registrato perdite negli stabilimenti italiani di circa 22 milioni di euro in due anni, che aveva perso quote di mercato e di clienti e che, dopo la decisione della multinazionale di disimpegnarsi dal comparto del tissue, ci poneva di fronte a una situazione drammatica qualora non fosse intervenuto il gruppo Lucart. Insieme ad Airtissue c'è bisogno di prestare attenzione alla situazione di altre vertenze per il lavoro ed al quadro complessivo. Se sommiamo -prosegue Bambini- le situazioni di crisi in Valle del Serchio e in Garfagnana, siamo di fronte a un quadro preoccupante. Serve quindi lavorare non solo per una uscita dalla crisi ma alla realizzazione di un piano di sviluppo per questa parte del territorio. Per questo motivo la Provincia ha aperto una tavolo per rivedere il PTC e definire le priorità del territorio.” (COM)

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »