energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Via a “GiovaniSiVaccinano”, i contagi calano ma restano oltre 700 Cronaca

Firenze – La Regione Toscana scende in campo per sensibilizzare i giovani alla vaccinazione anti Covid. E lo fa con il progetto “GiovaniSìVaccinano”, in stretta collaborazione con Anci Toscana, le Asl nord ovest e sud est e le associazioni di volontariato (Federazione delle Misericordie della Toscana, Croce rossa italiana – Comitato Regionale Toscana, Anpas). “Il nostro obiettivo – commenta il presidente Eugenio Giani – è aiutare i giovani, nelle località da loro frequentate della costa, a prendere consapevolezza dell’importanza della vaccinazione come atto responsabile verso se stessi e le persone con cui si relazionano abitualmente, in famiglia e fuori. Abbiamo già registrato da parte loro un’apprezzabile adesione alla campagna di vaccinazione, ma non basta. Tutti quanti insieme dobbiamo dare il massimo e fare la nostra parte fino in fondo, se vogliamo dare il giusto valore e significato ai sacrifici, che l’intera comunità toscana ha fatto fino a oggi”.

Il progetto prevede l’allestimento di stand e gazebo, con distribuzione di materiale informativo, nei luoghi maggiormente frequentati dai giovani in otto località costiere, di competenza territoriale delle Asl nord ovest e sud est, questo fine settimana (sabato 31 luglio e 1 agosto, dalle ore 18 alle 22), con l’obiettivo primario di favorirne la vaccinazione. “Molto si è detto sulla presunta irresponsabilità dei giovani nel corso di questa pandemia. Adesso però sappiamo che l’85% dei ventenni toscani ha prenotato il proprio vaccino, con numeri in continuo aumento – spiega Bernard Dika, consigliere speciale del presidente per le politiche giovanili -. Vi è una percentuale più bassa tra gli over30 e per questo abbiamo messo in pista nel fine settimana una campagna di sensibilizzazione a loro indirizzata nei luoghi più frequentati in Estate. I giovani toscani devono fare la differenza e rendere la Toscana al più presto sicura!”.

Soddisfazione per la nuova iniziativa è stata espressa dai vertici del volontariato regionale: il presidente di Anpas Toscana Dimitri Bettini, il vice presidente della Croce Rossa Italiana-Comitato Regionale Toscana Costantino Danese, e il responsabile della formazione della Federazione Misericordie della Toscana Filippo Pratesi. “Stiamo vivendo una fase molto delicata della lotta alla pandemia: da un lato si comincia a intravedere la fine del tunnel, dall’altro registriamo che il virus non è certo sconfitto, anzi sta riprendendo vigore – conclude Simone Gheri, direttore di Anci Toscana -. E dunque dobbiamo continuare a perseguire l’obiettivo più importante: vaccinarsi”.

Elenco delle località, interessate dal progetto “GiovaniSìVaccinano”

Asl Nord ovest  Massa – Viale Vespucci 22 – Pontile di Marina di Massa (Croce Rossa), Pisa – Via Repubblica Pisana n. 68 – Marina di Pisa (Pubblica Assistenza Litorale Pisano), Livorno – sabato 31 luglio Piazza Domenicani (nei pressi della Ponceria, SVS Pubblica Assistenza di Livorno) dalle ore 19 alle 23; domenica 1 agosto Località Tre Ponti (SVS Pubblica Assistenza di Livorno) dalle ore 18 alle 22, Valli etrusche – Piazza Mischi a San Vincenzo (Misericordia e Croce rossa di San Vincenzo), Viareggio – Piazza Puccini – Lungomare Viareggio (Misericordia, Croce Verde e Croce Rossa di Viareggio); Forte dei Marmi – Piazza Garibaldi (Misericordia di Forte dei Marmi).

Asl Sud Est Follonica (Gr) – Piazza a Mare, sabato 31 luglio (Croce rossa), Castiglione della Pescaia (Gr), Corso della Libertà, domenica primo agosto (Misericordia di Buriano).

Intanto scendono leggermente i contagi in Toscana, anche se la soglia delle 700 unità rimane comunque superata. Sono infatti 720 i nuovi positivi registrati che portano il conto totale a 251.332. I guariti sono 55 in più e raggiungono quota 237.979 (94,7% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono 6.441, +11,5% rispetto a ieri. I ricoverati sono 141 (16 in più rispetto a ieri), di cui 14 in terapia intensiva (1 in più). L’età media dei 720 nuovi positivi odierni è di 31 anni circa (31% ha meno di 20 anni, 40% tra 20 e 39 anni, 22% tra 40 e 59 anni, 6% tra 60 e 79 anni, 1% ha 80 anni o più). Oggi si registra un nuovo decesso: un uomo di 90 anni in provincia di Arezzo.

Sono 69.711 i casi complessivi ad oggi a Firenze (220 in più rispetto a ieri), 23.156 a Prato (55 in più), 23.481 a Pistoia (62 in più), 13.600 a Massa-Carrara (20 in più), 25.752 a Lucca (111 in più), 29.898 a Pisa (77 in più), 18.008 a Livorno (57 in più), 23.332 ad Arezzo (44 in più), 14.292 a Siena (43 in più), 9.547 a Grosseto (31 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

La Toscana resta al 12° posto in Italia come numerosità di casi, con circa 6.851 casi per 100.000 abitanti. Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 9.044 casi  per 100.000 abitanti, Pistoia con 8.074, Pisa con 7.180, la più bassa Grosseto con 4.369. Complessivamente, 6.300 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (648 in più rispetto a ieri, più 11,5%).
Sono 12.027 (611 in più rispetto a ieri, più 5,4%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate.
Sono 6.912 i deceduti dall’inizio dell’epidemia: 2.229 a Firenze, 602 a Prato, 633 a Pistoia, 527 a Massa-Carrara, 668 a Lucca, 702 a Pisa, 417 a Livorno, 514 ad Arezzo, 340 a Siena, 189 a Grosseto, 91 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »