energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Via alla campagna per il commercio equo e solidale Economia

Firenze – Oltre 15 eventi in tutta la Toscana per promuovere il commercio equo e solidale e, contemporaneamente, per far crescere la consapevolezza sul significato delle nostre scelte alimentari in relazione al rispetto dei diritti dell’uomo e dell’ambiente.

Via alla campagna d’autunno sostenuta dalla Regione Toscana presso le Botteghe del mondo della Toscana per sensibilizzare le persone e le comunità rispetto a questi canali di commercio sostenibile e alle tematiche economiche, ambientali e e sociali che sono connesse al loro ruolo. La campagna è stata presentata alla stampa oggi a Firenze alla presenza dell’assessora regionale alle politiche sociali e alla cooperazione internazionale Serena Spinelli e a Marco Bindi, in rappresentanza dell’associazione Villaggio dei popoli.

In Toscana si contano attualmente 20 botteghe del commercio equo e solidale intorno alle quali ruotano circa mille volontari. Le botteghe, accanto alla attività di vendita e promozione di prodotti etici, si stanno sempre più affermando, attraverso le attività socioculturali che realizzano, come veri e propri punti d’incontro e riflessione sulla società attuale e le problematiche socioeconomiche e ambientali connesse alle relazioni intercorrenti tra il Sud ed il Nord del Mondo.

“L’auspicio – ha detto l’assessora regionale alle politiche sociali Serena Spinelli– è che queste attività favoriscano l’avvicinamento delle persone e delle comunità locali a queste realtà, soprattutto di giovani che in questi spazi possono trovare spunti concreti e preziosi di conoscenza e consapevolezza”.

Le iniziative, una quindicina in tutto, hanno avuto una significativa anteprima il 1 ottobre, a Firenze, con un evento su etica e alimentazione inserito nell’ambito del festival della transizione ecologica; ma il calendario organico delle attività si svilupperà soprattutto a partire da questo fine settimana con due iniziative a Massa (sabato 15) e Siena (domenica 16) nel corso delle quali verranno inaugurate le nuove sedi delle Botteghe.

Seguiranno poi una serie di appuntamenti organizzati in varie città toscane e uniti da un filo conduttore: i temi del commercio equo e sostenibile, e il loro intreccio con quelli del cambiamento climatico e delle migrazioni.

Così sabato 22 ottobre la campagna avrà per protagonista Pistoia (con una iniziativa sul cacao equo e solidale), il 28 e 29 ottobre si sposterà a Livorno e Prato, e ancora a novembre coinvolgerà Botteghe del mondo di Firenze (14), Lucca (il 19), e a dicembre quelle di Piombino (dal 5 al 10), Albinia (16), ancora Firenze (17), Pomarance, Perignano e Pisa.

Il calendario completo delle iniziative disponibile su: www.villaggiodeipopoli.org.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »