energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Via Francigena, gli interventi da finanziare nel tratto lucchese Turismo

Dopo la prima fase di interventi nel territorio della provincia di Lucca attraversato dalla Francigena, la Regione Toscana ha finanziato tra il 2009 e il 2011 per un investimento complessivo di circa 1.060.000 euro, si apre una seconda fase di interventi che oltre alla Provincia di Lucca, riguarderà anche i Comuni di Altopascio e Seravezza.  L'amministrazione provinciale nei mesi scorsi ha effettuato un lavoro di monitoraggio e di verifica sul tratto della via Francigena di propria competenza e ha individuato, in stretto rapporto con i Comuni interessati, una serie di criticità che richiedono ulteriori investimenti per essere rimosse. Gli interventi sono una trentina e consistono per lo più nell'apposizione di segnaletica verticale e orizzontale; in altri casi sono interventi più complessi che richiedono investimenti infrastrutturali quali marciapiedi e camminamenti per consentire ai pellegrini che percorreranno questo itinerario di farlo in condizioni di sicurezza.
Per questi lavori, informa la nota della Provincia, sarebbero necessari circa 1,2 milioni di euro che la Regione Toscana, si è dichiarata disponibile a finanziare in parte sul 2012 e in parte sul 2013, prevedendo che la stessa Provincia possa essere la beneficiaria dei finanziamenti e stazione appaltante. Mentre per dare seguito a questi progetti è in corso di definizione un protocollo tra gli enti coinvolti, sta proseguendo il lavoro di definizione dei progetti con l'obiettivo di presentarli alla Regione entro il mese di giugno per essere ammessi ai finanziamenti. La condizione posta dalla Regione per nuovi finanziamenti è che tutti i soggetti coinvolti sottoscrivano l'accordo di programma la cui firma è prevista il 23 giugno. La Provincia di Lucca aderirà all'accordo di programma con la Regione Toscana. Il consiglio provinciale ha già approvato (giovedì 14 giugno) la delibera e l'ente di Palazzo Ducale il 23 giugno sarà tra i firmatari dell'accordo.
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »