energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La ragazza fantasiosa, dolce e sensuale di via San Zanobi Rubriche

In Per così poco…, il radiocronista-investigatore scopre che la ragazza uccisa in via dell'Argin Grosso "faceva la vita" in un appartamento di via San Zanobi, la strada dai molti tabernacoli. 

«L'annuncio recitava: Ragazza fantasiosa, dolce, sensuale, carina, bionda naturale, conoscerebbe amici per passare momenti indimenticabili. F.P. Firenze P.A. 20587581. Lo stampato indicava: Veronica, Via San Zanobi, 40
«Un portoncino: marrone. Vernice scrostata. Antichi campanellacci. Una targhetta di cartone, inserita nella finestrella a fianco del primo pulsante in basso, prometteva Veronique. Primo piano, quindi. Molti dei palazzi di quella vecchia strada erano corredati di una abitazione al piano terreno. Non quello in cui la bionda aveva incasellato la propria attività. A livello  strada, c'era un bar. Proprio accanto al portone. Ben mimetizzata, Veronica. Controindicazioni: zona non molto signorile, piuttosto mal frequentata. Godeva fama. Come aveva potuto, una ragazza giudiziosa, intenzionata a selezionare la clientela, convincere distinti e/o danarosi ad avventurarsi in quella strada tetra e grigia più di Montecitorio?
I movimenti di Marco [il radiocronista-investigatore, n.d.r.], la lettura della targhetta, non potevano essere sfuggiti ad un uomo in jeans, canottiera e sandali; appoggiato alla squallida vetrinetta del bar. Più vecchio dei trentacinque anni che, al massimo, poteva aver collezionato. Sigaretta pendula in bocca. Apparentemente occupato a farsi una cultura leggendo La Gazzetta dello Sport. Marco entrò nel locale.» 

Alberto Eva, Per così poco…. Pagnini & Martinelli  Editori, 2000

immagine  http://goo.gl/Pxomu

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »