energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Viabilità, bike mobility, fotovoltaico: le opere strategiche di Figline Ambiente

La novità più importante sulla viabilità nel territorio comunale di Figline Valdarno è la presentazione del progetto preliminare del secondo ponte sull’Arno. I Comuni del fondovalle sono attualmente impegnati nel reperimento dei finanziamenti, ma già da qualche mese è stato chiesto un impegno a Regione Toscana e Autostrade per l’Italia per realizzare l’opera prima che inizino i lavori per l’ampliamento della terza corsia autostradale nel tratto Incisa/Reggello-Valdarno.
Un’altra opera strategica per la città è la variantina alla S.R. 69: l’intervento è già stato progettato, ma resta da ultimare il terzo lotto che va dal ponte sul torrente Gagliana alla rotatoria in zona antistadio per una lunghezza totale di 600 metri. Anche se la Provincia di Firenze ha ricevuto giudizio negativo dal Tar, questa opera – determinante per la viabilità interna alla S.R. 69 e collegamento di grande utilità anche in vista dell’unificazione dei Comuni di Figline e Incisa – sta impegnando il Comune più di qualsiasi altro lavoro pubblico: “La variantina al momento è la nostra priorità – ha commentato il sindaco Riccardo Nocentini – e sono convito che nel giro di qualche settimana si arrivi ad una soluzione che possa consentire la partenza dei lavori. Poi c’è tutta una serie di interventi non meno importanti che andremo a realizzare nei prossimi mesi e che porteranno benefici ai cittadini dal punto di vista della viabilità e dell’utilizzo degli spazi”.

Piste ciclabili. E'  in corso la predisposizione di un “Bici Plan” che permetterà di monitorare tutte le fasi di progettazione: intanto si è però deciso per la realizzazione di due piste in entrambi i sensi del tratto che dal ponte sull’Arno va su via Pertini; sempre in questa zona sarà creato un altro percorso ciclabile all’interno del parco inaugurato nel novembre 2011. Nei prossimi mesi sarà realizzato un accesso su via Pertini da via Don Mazzolari, così da alleggerire il traffico nelle strade limitrofe alla stazione FS.

Energia dal sole. A breve partiranno anche i lavori per l’installazione di 84 pannelli fotovoltaici sul tetto della scuola Cavicchi (risparmio sia in termini economici che ambientali), mentre sono già stati ultimati il restyling di piazza King (marciapiedi, manto stradale e segnaletica) e l’installazione di pannelli solari presso la palestra di San Biagio, dove è stata sostituita anche la centrale termica.

Miglioramento viabilità. Riguardo alla variante in riva destra d’Arno, sono state presentate le offerte da parte delle imprese per la realizzazione del lotto 5 nel tratto Matassino-San Giovanni; in parallelo a questa complessa procedura di gara si sta procedendo con l'iter per i lavori di bonifica dagli ordigni bellici in modo da guadagnare tempo per l'allestimento del cantiere e per l'avvio dei lavori. Tra i progetti per migliorare la viabilità c’è poi la realizzazione di quattro rotatorie lungo la S.R. 69: inserito nel piano triennale delle opere pubbliche, l’intervento prevede una rotatoria al confine con via Copernico (Hotel Torricelli) per un importo di 190mila euro, di cui 95mila finanziati dalla Regione in corrispondenza di interventi per l’abbattimento del rumore presso i giardini adiacenti alla S.R. 69. Altre 3 rotatorie sono poi previste sulla S.R. 69 all’altezza del Centro sociale Il Giardino, della Scuola Del Puglia e di via Locchi per un importo complessivo di 120mila euro.
Intanto proseguono i lavori di collegamento tra la S.P. 16 e la S.P. 56, dove sono tuttora in corso lavori di canalizzazione; l’opera rappresenterà una direttrice importante non solo per i flussi di traffico ‘turistico’ come camper e roulotte diretti verso il Chianti, ma anche per il traffico della zona sud del nostro fondovalle.
Tra le opere in corso c’è anche la realizzazione di due rampe di accesso alla stazione FS, che andranno a sostituire l’attuale ingresso da piazza Caduti di Pian d’Albero (lato binario 4); sempre su questo versante si è inoltre pensato di realizzare una scalinata all’altezza dell’Isis Vasari, in modo da facilitare l’accesso sui binari agli studenti della scuola. Terminata questa prima fase entro la fine del 2012, si passerà al secondo step, ovvero la predisposizione di due ascensori. Le spese dei lavori saranno tutte a carico di Rfi, eccetto la manodopera e la manutenzione riguardo ai due elevatori oggetto della seconda parte dell’intervento.

Opere edilizie. Tra le opere in corso il Centro polifunzionale Lambruschini dove, dopo il dissequestro della torre da parte della Procura, sono ripresi i lavori per l’adeguamento. Lavori in corso anche per la nuova sede della Polizia municipale in piazza della Fattoria: qui (importo di 430mila euro) si prevede la realizzazione di una camera di sicurezza, un’armeria ed una sala dove confluiranno tutte le immagini dei vari impianti di video-sorveglianza sul territorio.
Ditte al lavoro anche al piano terra dell’attuale Sede dei vigili (dove tra qualche settimana sarà consegnato il nuovo ufficio per la promozione del turismo) e all’ex casa del custode della scuola “Da Vinci” (realizzazione appartamento per progetti sociali con Asl 10 Firenze).

Foto www.genitorivaldarno.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »