energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vietati i concerti in Santa Croce, ma il Comune annuncia il ricorso Cronaca

«Il Comune di Firenze si atterrà a tutte le indicazioni previste nella sentenza del Tribunale ma annuncia fin d’ora appello», ha affermato l’assessore alla Cultura del Comune di Firenze, Giuliano da Empoli a seguito della sentenza del Tribunale di Firenze che inibisce l’amministrazione dal consentire lo svolgimento di manifestazioni musicali in piazza Santa Croce. A seguito del concerto di George Michael alcuni residenti e commercianti della zona, guidati dal rettore della basilica francescana, padre Antonio di Marcantonio, avevano chiesto la sospensione di tutti gli eventi che il Comune aveva intenzione di organizzare in piazza. Il Tribunale di Firenze, incaricato di effettuare indagini sul superamento della soglia di rumore durante concerti ed eventi organizzati nella storica piazza fiorentina, aveva incaricato della perizia Luciana Breggia. Il perito nei mesi scorsi aveva effettuato le sue rilevazioni dalle case che si affacciano sulla piazza, riscontrando che il tetto massimo di rumore era stato più volte superato durante simili eventi. Rilevato che le immissioni sonore di alcune manifestazioni serali estive organizzate in piazza Santa Croce, si legge nella sentenza del Tribunale di Firenze, il giudice stabilisce che queste sono «potenzialmente lesive del diritto alla salute» e per questo «inibisce l’amministrazione a utilizzare o concedere l’uso di piazza Santa Croce per lo svolgimento di manifestazioni musicali che implichino l’utilizzazione di impianti di diffusione del suono» con le caratteristiche dei concerti che vi si sono svolti negli ultimi mesi. «Faremo le opportune verifiche del rumore in ogni manifestazione, ma resta il fatto che anche il tribunale ha riconosciuto come la natura e l’utilizzo pubblico della piazza non siano sacrificabili a priori», ha dichiarato ancora l’assessore Da Empoli. La sentenza del Tribunale fiorentino, però, ricorda anche che piazza Santa Croce ha una «natura pubblica» e che, pertanto, il Comune può utilizzarla «secondo la sua non censurabile discrezionalità a beneficio di tutti i cittadini e visitatori” in un modo che “non sia lesivo di beni quali il diritto alla salute». Per questo, ha annunciato l’amministrazione Renzi, lo svolgimento degli Mtv Music Awards, fissata per giugno 2012, non è assolutamente in discussione. Si tenga conto, infine, che la sentenza del giudice fiorentino non vieta altre manifestazioni culturali e sportive come il calcio in costume ed i mercatini di Natale, che continueranno, come ogni anno, a tenersi nella splendida cornice di Santa Croce.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »