energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Schirinzi, oltre trecento golfisti in campo tra sport e solidarietà Sport

Più di trecento golfisti in campo per il Memorial Schirinzi A. Mario 2012, sul green tra sport e solidarietà. Un appuntamento ormai fisso tra i golf club toscani, che riesce a sensibilizzare e raccogliere fondi in favore della ricerca sul mieloma multiplo, unendo i team sul campo nel segno di una gara che di anno in anno cresce in popolarità. L’ultimo appuntamento all’Ugolino di Firenze, sabato 9 giugno, ha concluso il circuito tutto toscano apertosi a Tirrenia e passato anche dalle Pavoniere di Prato, tappa “di casa” per la Schirinzi A. Mario Onlus organizzatrice dell’evento. Tante le istituzioni vicine alla Onlus, dalla Regione Toscana alla Federgolf Toscana e al Coni – Comitato regionale Toscano, che hanno patrocinato l’evento; dal prof. Alberto Bosi, direttore del Reparto di Ematologia dell’Ospedale fiorentino di Careggi, a cui andrà, insieme col Reparto di Ematologia dell’Ospedale di Pisa diretto dal prof. Mario Petrini,  parte del ricavato delle gare. Il resto degli incassi, come da tradizione, verrà impiegato dalla Onlus per organizzare seminari ed eventi sul mieloma multiplo rivolti direttamente ai pazienti.
Vittorio Schirinzi, organizzatore della manifestazione, ha ribadito l’importanza dello scopo: «Il mieloma multiplo è una malattia che colpisce 10 persone ogni 100mila abitanti – ha spiegato Schirinzi, ringraziando i partecipanti durante la premiazione – i pazienti sono madri e padri, nonni e nonne, persone che hanno una incredibile voglia di vivere e che ho avuto la fortuna di conoscere grazie al lavoro che facciamo come associazione, organizzando eventi per informare i pazienti su questa malattia e le novità terapeutiche».
Ringraziamenti per il contributo che la Onlus Schirinzi svolge nei confronti dei pazienti sono giunti anche da Alberto Bosi, che ha annunciato nuove sperimentazioni farmaceutiche appena avviate dal suo team di medici fiorentini. «Oggi il mieloma multiplo è una malattia che si combatte bene, molto meglio di quattro o cinque anni fa. La vostra azione – ha detto Bosi rivolto a Vittorio Schirinzi – è importante perché dedicata alla conoscenza della malattia, che è fondamentale per la conoscenza terapeutica di tutte le nuove terapie a disposizione e fa in modo che nessuno resti all'oscuro di percorsi che possono far guarire».
 
Di seguito l’elenco dei vincitori delle varie categorie dell'ultima tappa all'Ugolino di Firenze:
 
1° CATEGORIA
1° Netto Edoardo Lippini, 44 punti
1° Lordo Brando Baccini, 32
2° Netto Emilio Pallavicino, 39
 
 
2° CATEGORIA
1° Netto Letizia Bagnoli, 38
2° Netto Tommaso Ducci, 36
 
3° CATEGORIA
1° Netto Edoardo Noferi, 41
2° Netto Paolo Moretti, 39
 
CATEGORIE SPECIALI
1° Lady Francesca Paoletti, 36
1° Junior Brando Secciani, 39
1° Senior Sauro Secci, 38
 
PREMI SPECIALI
Nearest to the pin buca 7: Massimo Montelatici, cm 25
Putting green: Lapo Davitti, 16 colpi
 
L’Associazione Schirinzi A. Mario ONLUS – Con 4.500 nuovi casi ogni anno il mieloma multiplo, un tumore delle plasmacellule che risiedono all’interno del midollo osseo, è il secondo, per diffusione, tra i tumori che riguardano il sangue e in Italia interessa oltre 15.000 persone (nel mondo si stima che siano quasi 800.000 le persone affette da questa neoplasia).
L’Associazione Schirinzi A. Mario, nata nel 2008, negli anni ha organizzato eventi per sensibilizzare l’opinione pubblica e seminari con esperti per informare i pazienti. Nel marzo 2009 ha raggiunto l’accordo di affiliazione con la International Myeloma Foundation, la prima e più importante organizzazione no profit al mondo che si occupa a trecentosessanta gradi di mieloma multiplo nell’ottica di un miglioramento della qualità della vita dei pazienti.
Nel marzo 2010 l’associazione è stata iscritta nel registro delle ONLUS. L’Associazione, tra le altre attività, cura un blog sul quale si possono trovare costanti aggiornamenti sulla ricerca, oltre a molti links e informazioni sul mieloma multiplo: http://mielomahelp.blogspot.com.
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »