energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vincenzo Esposito dice no alle offerte di Lucca e resta a Prato Calcio, Sport

Fusioni, crisi societarie, offerte da capogiro, nel mondo dei dilettanti è il momento della resa dei conti.
LUCCA VUOLE ESPOSITO – L’offerta recapitata nelle ultime ore è di quelle irrinunciabili, considerando la categoria. Il Lucca vuole sulla sua panchina dopo la promozione in serie D e la mancata riconferma di Lazzini, un tecnico esperto come Vincenzo Esposito che, in questa ultima stagione, ha condotto il Prato alla salvezza attraverso il play-out con il Piacenza. Il direttore generale della società rossonera Bruno Russo ha incontrato Esposito illustrandogli il programma per la prossima stagione. Ma Esposito, legato al Prato da altri due anni di contratto, ha ascoltato, ringraziato e comunicato che lui rimane a casa, non scendendo di due categorie, avendo preso un impegno con la famiglia Toccafondi, per il rilancio definitivo del sodalizio laniero. Un segno di riconoscenza per una società nella quale ha mosso i primi passi da allenatore.
CHE FUSIONE ! – Sansovino e Monte San Savino uniscono le loro forze e danno vita a una super società che parteciperà al campionato di Eccellenza con l’obbiettivo del pronto ritorno in serie D. Prioritario l’allestimento di un settore giovanile che abbracci l’intera realtà della Val di Chiana, fungendo anche da riferimento ai sodalizi più piccoli. Intanto dal prestito al Sangiovanni Valdarno ha fatto ritorno il portiere Liberali, che sarà il titolare coadiuvato da un giovane in quota.
PITIGLIANO, CRISI SOCIETARIA – L’Aurora Pitigliano, scesa nello spazio di sole due stagioni dalla Promozione alla II categoria, non sta vivendo dei giorni felici. Si è aperta, infatti, una crisi dirigenziale con le dimissioni del presidente, Mario Biondi, che ha retto le sorti del sodalizio della provincia di Grosseto negli ultimi due anni, dopo l’abbandono di Pietro Pinelli, tornatosene a Roma. Il futuro della società non è per niente chiaro, l’ancora di salvataggio per permettere l’iscrizione al prossimo campionato e la prosecuzione dell’attività giovanile, è rappresentata dalla fusione con la vicina Sorano, società che partecipa al campionato di II.
AUDACE GALLUZZO, NUOVO DIESSE – L’Audace Galluzzo fa fronte alla diaspora generale degli ultimi mesi, nominando la figura di un nuovo direttore sportivo che spalleggerà l’attività del consiglio. Trattasi di Orlando Celli, ex di Vingone, Scandicci e Florence che torna in pista dopo alcuni anni di sosta e che sarà coadiuvato da Geri. Conferma sulla panchina della prima squadra dopo l’ultima promozione in I categoria per il tecnico, Alessio Miliani.
Gianni Di Ferdinando

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »