energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vinitaly 2013, nuovi vini e mercati Cronaca

La crisi dei consumi interni e lo sviluppo dei mercati esteri spinge il settore verso una innovazione che valorizza la distintività del prodotto e il legame con il territorio e la cultura locale per vincere la competizione sul mercato globale. Domenica 7 aprile a Verona Fiere, alle ore 10 presso lo stand della Coldiretti Centro Servizi Arena, nel corridoio tra i padiglioni 6 e 7, saranno presentate le novità del Vinitaly 2013: dal primo “spumante” con polvere d’oro a quello dietetico, dal vino invecchiato negli abissi marini a quello nei ghiacciai, dal ritorno del vino dei Celti al primo vino d’orchestra sono solo alcune delle novità del Vinitaly 2013 che saranno presentate. I numeri del vino Made in Italy, sui mercati nazionale ed estero, saranno al centro dell’incontro programmato alle 12:15 nella Sala Salieri “50 anni di qualità e bellezza nei territori” organizzato da Coldiretti e da Città del vino che ripercorre la storia del settore a 50 anni dalla produzione della prima bottiglia di vino italiano Doc realizzata grazie al Dpr 930 del 1963. All'incontro saranno esposte le prime bottiglie etichettate come Doc nell’ambito dell'incontro, al quale partecipa il Ministro delle Politiche Agricole Mario Catania con gli interventi tra gli altri di Pietro Iadanza presidente Città del Vino, Silvio Menghini dell'Università di Firenze, Cristina Mottironi dell'Università Bocconi di Milano, Ilio Raffaelli già sindaco di Montalcino, Bruno Marchioni primo presidente del Consorzio del Soave, Gian Carlo Caselli procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Torino, Sergio Marini  presidente nazionale di Coldiretti.
 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »