energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Viola ko e fischiati, il Frosinone espugna il Franchi Sport

Firenze – Chiesa c’ è e questo è quello che più conta prima di Fiorentina – Frosinone all’ora di pranzo. Ma proprio all’ultimo boccone o quasi ci si accorge che sperare in ambiziosi traguardi con solo Chiesa è troppo poco. E allora, il pranzo consumato in piena tranquillità per i primi 45’ minuti ecco che va di traverso alla frutta quando gli ospiti passano in vantaggio. E vincono lasciando l’amaro in boccca a chi è a casa mentre al Franchi un al selva di fischi saluta i viola all’uscita dal campo.

Dopo il minuto di raccoglimento a 10 anni dal sisma dell’Aquila, in un Franchi con larghi spazi vuoti – anche in curva Fiesole – ecco subito un avvio a razzo con la squadra ospite obbligare Lafont a salvare su colpo di testa di Salomon e, un minuto dopo, sul rovesciamento di fronte, obbligare Sportiello a superarsi su conclusione ravvicinata di Mirallas.
La Fiorentina preme ma il Frosinone allenato dal fiorentinissimo Baroni si chiude bene nella sua metà campo e cerca la ripartenza veloce. Dopo aver mancato di poco il bersaglio con Milenkovic di testa su corner al quarto d’ora e su rovesciata al 23’, la partita offre ben poche emozioni.
Chiesa non è al meglio e tutta la squadra sembra risentirne non solo sul piano della manovra ma anche per determinazione e attenzione. Al 31’ è proprio Chiesa a mancare il gol in tuffo su preciso traversone di Biraghi. Poi Lafont si salva su mischia, una mischia si accende dopo un fallo su Laurini e ben poco altro fino all’intervallo.
Nella ripresa, subito spigolosa, sempre con la Fiorentina più propositiva quanto poco lucida, Pioli rimescola le carte mandano al 58’ in campo Dabo per Benassi e Simeone per Gerson. Baroni mette Ciofani per Trotta al 67’ e subito dopo sfiora il gol di testa su corner con Goldaniga.
Ma la Fiorentina non va e il pubblico del Franchi comincia a spazientirsi, gli errori viola aumentano sia in difesa che in attacco, Muriel viene sostituito al 79’ da Vlahovic ma è sempre Chiesa, a lungo applaudito a coglierebbe il palo con un tiro al giro (81’). Una scossa che però si riflette sul Frosinone ch approfitta dello sbilanciamento in avanti dei viola e all83’ in contropiede beffa Lafont in diagonale con Ciofani.
Si scatenano i cori contro i Della Valle dalla curva Fiesole mentre il resto dello stadio rimane ammutolito. Anzi applaude al coro “Meritiamo di più”. Siamo nel recupero, ancora nervosismo in campo durante i 6 minuti di recupero con il malcontento viola che non si placa neppure dopo il triplice fischio quando tutto lo stadio contesta la Fiorentina.

Fiorentina – Frosinone 0-1

FIORENTINA: Lafont, Laurini, Milenkovic, Pezzella, Biraghi, Gerson, Mirallas, Veretout, Benassi, Chiesa, Muriel.
A disp. Terracciano, Brancolini, Ceccherini, Norgaard, Simeone, Dabo, Hancko, Montiel, Graiciar, Vlahovic, Hugo.
All. Pioli

FROSINONE: Sportiello, Goldaniga, Paganini, Valzania, Trotta, Sammarco, Capuano, Salomon, Beghetto, Chibsah, Pinamonti.
A disp. Bardi, Ghiglione, Molinaro, Simic, Maiello, Ciofani, Zampano, Dionisi, Brighenti, Cassata, Ciano, Krajnc.
All. Baroni

Arbitro: Chigi di Padova asssitenti Carbone- Rossi, quarto uomo Prontera Var Nasca Tasso

Reti: 83’ Ciofani

Print Friendly, PDF & Email

Translate »