energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Viola stanchi e senza idee, la Lazio non perdona (3-1) Sport

Firenze – La Fiorentina cade all’Olimpico sotto i colpi di una Lazio sempre più lanciata nella corsa Champions. Tre a uno il risultato finale in una partita giocata seguendo il solito canovaccio viola degli ultimi tempi: prima frazione assenti, seconda parte arrembaggio. E difatti dopo il parziale firmato da Keita e Biglia, la squadra di Sousa era riuscita a raddrizzare il match grazie a Zarate, subentrato ad Ilicic dopo che questi aveva sbagliato un calcio di rigore.

Ma la pressione esercitata su una Lazio stanca e in difficoltà non portava particolari pericoli alla porta difesa da Marchetti e sul finale la squadra capitolina chiudeva i giochi con Radu in contropiede. Quinta sconfitta stagionale, 21 gol subiti da quella che ad inizio campionato sembrava essere solida anche nei numeri, soliti errori individuali con Tatarusanu ancora incerto e colpevole sul terzo gol laziale.

E se la sconfitta col Genoa era arrivata anche a causa di una formazione iniziale discutibile, stasera in campo c’erano tutti i titolari a partire da quel Tello che sta facendo sempre più arrabbiare i tifosi gigliati. La situazione di classifica è chiara, mostrando una Fiorentina a mezza classifica a -7 dalla zona Uefa e con dietro un gruppetto agguerrito di squadre in crescita. Oltre alle polemiche, con un Sousa che nelle interviste sembra sempre soddisfatto dei suoi, adesso ci saranno solo 4 giorni per preparare la prossima delicatissima sfida interna con il Napoli, vittorioso quest’oggi contro il Torino per 5-3 con una prestazione sensazionale.

Fiorentina quindi che rischia seriamente un’altra figuraccia se si presenterà come stasera davanti allo squadrone di Sarri. E’ una Fiorentina che è sempre cresciuta durante la partita. Nel secondo tempo abbiamo spinto tantissimo e avremmo meritato di più di quello che abbiamo ottenuto. Dobbiamo fare lo stesso campionato e avere lo stesso coraggio che abbiamo avuto oggi, con tutte le difficoltà che stiamo avendo. Dobbiamo cercare di andare avanti cercando di prendere più punti possibili. Le mie aspettative sono quelle che ho sempre avuto.

Devono passare i nostri momenti difficili. Subito all’inizio del secondo tempo abbiamo avuto molta spinta. Dobbiamo comunque andare avanti cercando di essere più competitivi possibile e oggi abbiamo capito che, malgrado le difficoltà, possiamo competere con queste squadre. Kalinic, nella prima parte della gara, ha collaborato poco con la squadra, non solo per la capacità di pressing dell’avversario ma anche per la poca mobilità dei centrocampisti. Mercato? Non mi aspetto nulla, cerco di essere concentrato e lavorare con i miei ragazzi nel miglior modo”.

 

 

 

Foto: http://www.fiorentina.it/lazio-fiorentina-3-1-la-cronaca/

Print Friendly, PDF & Email

Translate »