energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Viola vittoriosi a Bologna, ma i problemi restano Sport

Firenze – La Fiorentina torna alla vittoria battendo il Bologna grazie ad un rigore di Kalinic salendo momentaneamente al sesto posto in attesa delle gare di domani. Una vittoria che serviva come il pane a Borja e compagni, delusi dopo lo striminzito pareggio di mercoledì contro il Crotone in cui erano tornati a galla i problemi stagionali di gioco e convinzione.

Ma i tre punti del Dall’Ara non devono far pensare ad una Fiorentina uscita dalla crisi visto che la squadra di Sousa ha sì meritato la vittoria, ma sopratutto grazie a Kalinic, abile a prendersi il rigore e trasformarlo, facendo espellere Gastaldello. Con i rossoblu in 10 uomini per gran parte del match i viola hanno potuto gestire il vantaggio senza mai rischiare nulla ma allo stesso tempo senza mai andare vicini a chiudere il match.

E questo è l’ennesimo campanello d’allarme per Sousa, una squadra che non ha trovato la giusta foga agonistica per “matare” un avversario in evidente difficoltà. Il secondo tempo è stato infatti una sorta di allenamento, con ritmi blandi la Fiorentina apparsa svogliata, lenta, superficiale nell’approccio. Sarebbe da chiedersi come sarebbe andata in 11 contro 11 e senza l’infortunio dopo 10 minuti di Verdi, stellina di Donadoni. E che ci fosse timore lo si è visto anche dai cambi dell’allenatore lusitano: fuori Bernardeschi e Ilicic, dentro Sanchez e Cristoforo. Non un gran segnale per la squadra, in vantaggio e con un uomo in più, vedersi sistemare con un 4-5-1 contro una squadra che dava l’idea di non averne più.

Ma nel calcio contano i punti e adesso la Fiorentina è a ridosso della zona Uefa con la terza miglior difesa ma con un attacco che stenta a decollare, visto che anche oggi la vittoria è arrivata grazie ad un calcio di rigore. Sousa prende la prestazione per buona:” Oggi abbiamo offerto segnali positivi contro una squadra giovane e di grande qualità come il Bologna. Gli uomini di Donadoni ci hanno fatto correre parecchio e non siamo riusciti a chiudere la gara come dovevamo. Il valore del nostro avversario rende la nostra vittoria ancora più importante. Ci è mancata la cattiveria agonistica per segnare il secondo gol, ma sono comunque soddisfatto. Abbiamo bisogno dei nostri migliori giocatori, tutti al massimo della forma. Credo che meriteremmo dei punti in più di quelli che abbiamo, stiamo lavorando per metterci alle spalle questo momento Io voglio solamente dare il massimo per me e per la squadra”.

Anche Borja Valero ha parlato a fine partita: “Calati nella ripresa? Abbiamo giocato tante partite in poco tempo ad alta intensità, tra cui quella di mercoledì con la pioggia, ma l’importante è che oggi abbiamo vinto. Il mister ci chiede di muoverci tanto, tenere palla, cercare gli spazi e fare male davanti. E rischiare poco come nella ripresa, il che ci dà forza per le prossime gare”.

Adesso testa alla Uefa, giovedì contro lo Slovan Liberec, partita che potrà dare il passaggio matematico al turno successivo. Un match importante per dare modo di preparare la prossima di campionato contro la Sampdoria con tranquillità nella rincorsa alle posizioni che contano.

Foto: Nikola Kalinic

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »