energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Violenza, donna parla con vigili di quartiere, denunciato e allontanato il compagno Breaking news, Cronaca

Firenze – Una storia come, purtroppo, quella di tante, tante donne che subiscono violenze, sia fisiche che psicologiche, dal loro compagno. Ma questa volta la vittima, una donna peruviana di 37 anni, ce l’ha fatta a raccontare l’incubo in cui era sprofondata negli ultimi mesi. Una risoluzione presa superando la vergogna, il dolore, e persino quella barriera che sussurra che tutto sommato anche questo è amore. No, non era amore, quello che si costruiva giorno per giorno fatto di violenze fisiche e psicologiche. Anche averle sottratto quel motorino con cui il compagno è incorso in un incidente, ha avuto un suo peso. Dunque, la donna ha trovato il coraggio di confidarsi con due vigili di quartiere, aprendosi  così con la sua forza una via di fuga verso una rinnovata “normalità”.   La vittima si è rivolta agli agenti, un uomo e una donna, in servizio presso il ‘Security point’ di via de Sanctis lo scorso 16 agosto alle 9.30 circa. La donna ha raccontato la sua storia: il suo convivente, un peruviano di 30 anni, tra l’altro non in regola col permesso di soggiorno, si era rivelato un violento, era spesso ubriaco, la picchiava e pretendeva da lei rapporti sessuali contro la sua volontà. A volte le prendeva il ciclomotore senza permesso e il cellulare prima di uscire di casa. La donna, hanno spiegato gli agenti, era agitata, le tremavano le mani, parlava velocemente ed aveva una grande premura di raccontare quello che aveva subito e che stava subendo nella convivenza con l’uomo. In particolare era preoccupata perché l’uomo era ubriaco e temeva che avrebbe fatto un incidente alla guida dello scooter. La donna è stata accompagnata in ospedale, dove sono state avviate le pratiche per la violenza di genere, e sono iniziate le ricerche del mezzo. Successivamente la donna ha anche presentato formale denuncia presso i carabinieri. Intanto all’ospedale la donna si era tranquillizzata e aveva iniziato a raccontare il suo dramma: aveva conosciuto il suo convivente circa 9 mesi prima e all’inizio le era sembrato un tipo tranquillo e bravo con lei. In seguito era emersa la verità: beveva e si ubriacava e non aveva il permesso di soggiorno. Da qualche tempo, quando era ubriaco, pretendeva di avere rapporti sessuali e se lei si rifiutava diventava violento picchiandola e prendendola con la forza. La donna si sentiva ferita e soprattutto sola. L’uomo è stato trovato la mattina successiva nell’abitazione. Poche ore prima aveva avuto un incidente vicino alla Fortezza da Basso ed era scappato, per fortuna senza coinvolgimento di terzi. Il peruviano è stato foto segnalato e allontanato da casa, nonché denunciato a piede libero. Per la donna una prognosi di cinque giorni. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »