energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Violenza genere: gli avvocati allo sportello di ASVSL Cronaca, Società

Prato – Firmato il protocollo di intesa tra l’Ordine degli Avvocati di Prato e l’associazione Senza Veli sulla Lingua che si batte contro la violenza di genere e che ha aperto uno proprio spazio presso il Centro Ventrone in via delle Gardenie 77, inaugurato a marzo dalla criminologa e psicologa forense Roberta Bruzzone.

Compito degli avvocati che svolgeranno gli incontri il secondo e il quarto giovedì del mese su appuntamento «sarà -come ha affermato il Presidente dell’Ordine degli avvocati Lamberto Galletti – quello di offrire informazioni e orientamento a carattere giuridico riguardo alla materia civilistica per la tutela della persona, e riguardo alla violenza di genere. Un importante aiuto per tutti coloro che vivono nella nostra città momenti di fragilità e che possono trovare attraverso un colloquio con un avvocato innanzitutto  comprensione per la situazione di disagio. Attività che verranno svolte a titolo totalmente gratuito per l’utenza e senza oneri per l’associazione».

Dello stesso parere la dottoressa Patrizia Scotto di Santolo vicepresidente della associazione Senza Veli sulla Lingua, che si è detta particolarmente soddisfatta per l’obiettivo raggiunto perché si tratta di un servizio gratuito per aiutare chi chi è in difficoltà e ha ringraziato l’Ordine degli Avvocati di Prato per la significativa collaborazione e il Presidente del Centro Civico Angelo Festa del coordinamento provinciale dell’Anc.e.Scao, per l’ospitalità all’interno del centro.

Scotto di Santolo ha aggiunto che ci sono stati dei contatti con la società della salute di Prato perché venga aperto  al più presto un centro per gli uomini maltrattanti il CAM già presente a Firenze, Pistoia e Montecatini, perché è sempre più importante, nell’ottica della prevenzione, aiutare gli uomini consapevoli di essere violenti che possono venirne fuori con un percorso psicologico ma soprattutto perché sono moltissime le richieste di che provengono dal Carcere di Prato per la presa in carico di situazioni di disagio e sofferenza e che purtroppo restano  inevase.

Senza Veli è un’associazione con sede legale a Milano e opera a livello nazionale. Ha sedi distaccate a Limbiate, Prato e Roma. La presidente è Ebla Ahmed. In Toscana ha al proprio attivo una serie di attività svolte nelle scuole superiori anche con la Questura,nonchè la raccolta di firme per dire No alla fondazione intitolata a Federico Zini il giovane che uccise un anno fa Elisa Amato, volontaria presso la Pubblica Assistenza.

A novembre dello scorso anno la Senza Veli sulla Lingua ha presentato prima a Prato con il Sindaco Biffoni e poi a Roma in Senato due proposte di legge a firma della senatrice dem Caterina Bini: una sulla non accessibilità al rito abbreviato per coloro che commettono femminicidio,passata in sostanza al Senato; l’altra invece sul Tabulato unico delle denunce.

Su quest’ultima il Comune di Ponte Buggianese ha deliberato all’unanimità una mozione a sostegno e una per il posizionamento di una panchina rossa intitolata all’associazione Senza Veli sulla Lingua.

Per qualsiasi informazione la Svsl è aperta al pubblico  il giovedì dalle 15 alle 18 .Per appuntamenti chiamare solo il giovedì e nelle fascia orario di ricevimento  allo 0574 631130.

In foto da sinistra Patrizia Scotto di Santolo,al centro Lamberto Galletti,a destra Angelo Festa.

Foto Gianni Attalmi
Print Friendly, PDF & Email

Translate »