energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Visconti firma la prima tappa del Giro della Toscana Sport

Firenze – Il Giro della Toscana a tappe dedicato all’indimenticabile Alfredo Martini è partito oggi martedì alla grande nel senso che la prima tappa disputata oggi da Arezzo a Montecatini Terme è stata molto interessate.

Non solo valida sul piano agonistico, ma presenta anche un ordine d’arrivo prestigioso. Ha vinto l’ottimo Giovanni Visconti che con un colpo di mano a 800 metri dal traguardo si  avvantaggiava nei confronti dell’azzurro Sonny Colbrelli vincitore della recente Coppa Agostoni e secondo all’arrivo; del quotato aretino Daniele Bennati, che ha gareggiato con la maglia azzurra in quanto inserito nella squadra diretta dal commissario tecnico Davide Cassani, e di Fabio Aru, quarto classificato, il campione emergente del ciclismo italiano.

Il 33enne Giovanni Visconti è nato in Sicilia, ma è toscano a tutti gli effetti perché abita da 18 anni nella nostra regione visto che arrivò quando era quindicenne. Si era trasferito in Toscana per correre in bicicletta perchè sotto queste latitudini il ciclismo era uno sport molto praticato e molto seguito dagli sportivi, mentre in Sicilia era il contrario.

Come allievo debuttò con la Polisportiva Milleluci di Casalguidi, poi passò alla Ciclistica Seanese, poi ancora per altre società, ma sempre toscane. Ed anche come corridore ha gareggiato sempre sotto queste latitudini fino al suo debutto nel professionismo. Abita con la famiglia nella zona di San Baronto (Pistoia). E’ un corridore completo molto quotato. E’ stato due volte campione italiano su strada e quest’anno è alla sua seconda vittoria.

A questo Giro della Toscana sono presenti 128 corridori di 16 team tra i quali quello toscano Wilier Southeast di San Baronto (Pistoia) con Amezqueta, Andriato, Belletti, Busato, Fedi, Godoy, Martinez e Pozzato.

In gara anche una formazione azzurra guidata dal c.t. Davide Cassani che sta “cercando” i corridori con i quali varare la squadra italiana da schierare ai prossimi mondiali in programma in ottobre in Qatar. Questa squadra sperimentale oltre ai toscani Bennati e Sabatini comprende altri due professionisti Gasparotto e Guarnieri e quattro under 23 cioè Albanese, Ballerini, Consonni e Minali.

La tappa di oggi. Partenza da Arezzo. Subito ritmo elevato. Una fuga quasi in partenza, poi annullata. Passaggio da Sesto Fiorentino (la cittadina di Martini), poi da Casalguidi (in omaggio ricordo di Franco Ballerini). L’azione decisiva a 25 chilometri dal traguardo quando al comando si formava un gruppetto con Visconti, Bennati, Aru, Colbrelli, Hivert, Selvaggi e Gomez.

Nel finale Aru attaccava in salita a cui rispondeva Visconti ed a sei chilometri da Montecatini si univano a due anche Colbrelli e Bennati. In quattro irrompevano a Montecatini, ma a 800 metri dallo striscione Visconti scattava e guadagnava quei metri sufficienti per vincere indisturbato.

Domani mercoledi tappa da Montecatini (partenza alle ore 11,35 dalle Terme Tettuccio) ed arrivo a Pontedera. Il percorso : Montecatini, Lucca, Cascine di Buti, Monte Serra (“tetto” del Giro della Toscana con i suoi 917 metri di quota), Pisa, Lari, Capannoli, Pontedera, salita di Lari, Santo Pietro in Belvedere, e nelle battute finali il “muro” di Treggiaia e Pontedera (il traguardo in Via De Gasperi) dopo 185,300 chilometri.

Visconti tenterà di conservare la maglia di leader della classifica, ma non avrà vita facile. Tra i più attesi Bennati, Gasparotto, Sabatini, Aru, Betancur, Cavendish, Sbaragli, Francesco Gavazzi, Pellizotti, Bongiorno, Colbrelli, Benedetti, Vilela, Ponzi, Rebellin, Kolobnev, Zilioli.

Giovedì la tradizionale Coppa Sabatini a Peccioli di Pisa giunta alla 64° edizione che fa parte della Challenge Alfredo del Giro della Toscana dedicata a Martini. La gara misura 196 chilometri. Nella parte iniziale un circuito di km, 57, poi tre giri di un anello di km. 21,700 e nel finale un anello di km. 12,200 intorno a Peccioli da ripetere sei volte.

—————————-

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »