energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vittoria Puccini debutta in teatro con “La gatta sul tetto che scotta” Spettacoli

Firenze – Al cinema è uno dei volti più amati dal pubblico e dalla critica, in teatro è invece al suo debutto assoluto. Vittoria Puccini, fiorentina doc, salirà per la prima volta su un palcoscenico proprio nella sua città d’origine, protagonista di un classico di Tennessee Williams come “La gatta sul tetto che scotta”, per la regia di Arturo Cirillo. L’appuntamento è per domani sera al teatro della Pergola dove “La gatta” farà il suo debutto assoluto in prima nazionale. Ad affiancare Vittoria Puccini ci saranno Vinicio Marchioni, altro volto noto del cinema e del teatro nazionale, e una compagnia di attori di tutto rispetto formata da Paolo Musio, Franca Penone; Salvatore Caruso, Clio Cipolletta e Francesco Petruzzelli.

A presentare il “battesimo” teatrale di Vittoria Puccini, oggi alla Pergola, il regista Cirillo e la compagnia de “Gli Ipocriti” al gran completo. A fare gli onori di casa il direttore generale della Fondazione, Marco Giorgetti.

Cirillo ha subito messo le mani avanti: “Avete presente il film? Ebbene questo spettacolo che portiamo in scena è un’altra cosa. Nel testo teatrale ci sono temi importanti che nel film sono stati tagliati”.

Il regista ha spiegato il perché della scelta di ogni singolo attore decantando le doti di ognuno per lasciare quindi la parola a un’emozionatissima Vittoria Puccini.

Avevo paura di confrontarmi con il teatro – confessa l’attrice fiorentina – non l’ho mai fatto. Amo il cinema, la tv. Poi quest’anno è scattato dentro qualcosa e ho accettato. Avevo bisogno di questa esperienza per crescere. E’ stata una fortuna la scelta di questo testo. Una fortuna quella di lavorare con Cirillo e questi straordinari compagni di avventura. Una fortuna poi debuttare alla Pergola, in questo mitico palcoscenico, nella mia città, davanti agli affetti più importanti”.

“Felicissimo di calcare questo palcoscenico” si è detto anche Vinicio Marchioni, noto al pubblico sia cinematografico che teatrale e vincitore di svariati importanti premi.

Un entusiasmo palpabile in tutti gli attori della compagnia, da Paolo Musio (che ha ricordato il suo debutto proprio alla Pergola nel 1988 con l’Oreste di Testori) a Franca Penone a Salvatore Caruso, dai giovani Francesco petruzzelli e Clio Cipolletta.

“La gatta sul tetto che scotta” narra la storia di una donna, Maggie, che per alleviare la cocente situazione familiare in cui si trova, imbastisce una rete di bugie. Di bassa estrazione sociale, Maggie la gatta, teme di dover lasciare la casa ed il marito, se non riesce a dare alla famiglia di lui un erede. Tra giochi passionali e abili caratterizzazioni, affiorano sensualità cariche di sottintesi e di contenuti inespressi o inesprimibili; all’ideale della purezza dei sentimenti si contrappone la dura realtà di un mondo familiare e sociale pieno di ipocrisie.

 Il debutto sarà dunque domani sera con repliche fino a domenica 25 gennaio. Oltre alla regia di Cirillo, da ricordare le scene di Dario Gessati, i costumi di Gianluca Falaschi, le luci di Pasquale Mari, le musiche di Francesco De Melis

 Giovedì 22 gennaio alle 18 Vittoria Puccini, Vinicio Marchioni, Paolo Musio e la Compagnia incontreranno il pubblico. Ingresso libero.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »