energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Voci diverse di donne”. Domenica 8 marzo al Teatro Virginian di Arezzo per sostenere il Progetto Niger Arezzo, Firenze, My Stamp

AREZZO – Come ogni anno, la Festa della Donna per Unicoop Firenze sez. Soci Arezzo è l’occasione per organizzare un pomeriggio conviviale tra performance musicali e teatrali.

Domenica 8 marzo, dalle ore 18, il Teatro Virginian all’interno del Circolo Artistico di Arezzo, in via De’ Redi 12, ospita Voci diverse di donne, una serie di iniziative quest’anno a sostegno del  Progetto Niger, che si batte contro le pratiche rituali dannose alla salute delle bambine di quella terra.

Il pomeriggio, patrocinato da Comune di Arezzo, Arci e Fondazione Il cuore si scioglie onlus, è realizzato in collaborazione con Associazione Xe’thnos, RumorBianc(0), Scuola di musica Le 7 Note e il giornalista culturale Marco Botti, conduttore della serata.

Dopo la presentazione del Progetto Niger a cura di Elisa Viti, presidente Arci Arezzo, partirà la programmazione artistica.

Da segnalare Omaggio musicale del Quartetto di flauti della Scuola di musica Le 7 Note (Martina Cerofolini, Sofia Capaccioni, Carlotta Valensin e Francesca Neri), ma anche gli interventi musicali etnici e artistici dell’Associazione Xe’thnos con Voli di note della rumena Roberta Stancu (violino e voce), Terra madre della russa Irina Denissova (fisarmonica e voce) e la combinazione di danze della coreografa e ballerinaIvana Cafferatti.

Il reading Sotto il vestito di lana le mutande di RumorBianc(0) presenta le testimonianze di donne toscane del secolo scorso. Lo spettacolo è diChiara Renzi, con la voce di Claudia Manini e la fisarmonica di Aldo Gentileschi.

Importante anche il contributo del Circolo culturale G.M. Sacchini, organizzatore del Concorso letterario nazionale “Dal disagio alla poesia”, dedicato ai detenuti delle case circondariali italiane. Ancora Claudia Manini interpreterà Infinito, la poesia vincitrice dell’edizione 2014.

Le pareti del Teatro Virginian ospiteranno per l’occasione la mostra personale di fotografia Lo spazio delle parole di Elisa Modesti a cura di Marco Botti, incentrata sull’altro lato femminile, quello che va oltre l’aspetto esteriore e le curve.

Il pomeriggio conviviale terminerà in bellezza con il buffet – apericena in collaborazione con Ipercoop Arezzo e la chef Marisa Luisa Lovari del ristorante La Curia.

L’ingresso alle performance musicali e teatrali è gratuito. Chi volesse rimanere anche all’apericena, potrà versare 10 euro che andranno a sostenere il Progetto Niger.
Per maggiori info:

Spazio Soci Unicoop 0575/908475 – 0575/328226 – sez.arezzo@socicoop.it

Arci Arezzo: 0575/23549 – arezzo@arci.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »