energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Vola nel fango Aeroporto Firenze Rugby Under 16 Foto del giorno

Condividi

Vola nel fango Aeroporto Firenze Rugby Under 16 Sport

Ancora una buona prova dei ragazzi in biancorosso che su un campo veramente malridotto dalle piogge insistenti degli ultimi quindici giorni, hanno ragione di un avversario tenace come il Rugby Parma 1931 e hanno soprattutto il merito di riuscire a sviluppare e imporre il proprio gioco a dispetto delle condizioni quasi estreme del terreno di gara. I tecnici Difrancescantonio e Falleri predicano intensità fin dalle prime battute e in effetti il gioco si sviluppa esclusivamente nella metà campo degli ospiti che sono bravi a tamponare la pressione degli avanti fiorentini ma devono arrendersi di fronte al rapido gioco alla mano che parte dalla mediana e si sviluppa corale nel reparto dei tre quarti, fino alle ali. E’ Gianmarco Papini il finalizzatore di questo piacevole modulo che supera anche l’esame di una palla assai viscida e insidiosa da trattare.  Le prime due mete fiorentine del primo tempo portano la sua firma. Si va al riposo sul punteggio di 10 a 0: vantaggio davvero troppo esiguo per quel che si è visto sul campo. Gli emiliani rientrano per il secondo periodo più determinati e migliorano il possesso e l’utilizzo della palla ma riescono solo una volta ad entrare nei 22 fiorentini, i calci di spostamento a scavalcare lo schieramento gigliato sono regolarmente preda di un impeccabile triangolo arretrato. La mischia agile dei biancorossi si dimostra largamente più disciplinata di quella emiliana e riesce a mantenere regolarmente il possesso nelle fasi ordinate e in touche. Passata l’iniziale pressione degli ospiti, i fiorentini riprendono a tessere le loro manovre alla mano ed è ancora Papini l’autore della terza meta, vicino alla linea di touche. Poco dopo arriva una bellissima marcatura dell’estremo Samoa Gentili che recupera al volo un calcio di liberazione avversario nella propria metà campo e corre velocissimo per oltre sessanta metri – eludendo ogni tentativo di placcaggio – e schiacciando la palla tra i pali. Matteoni non ha difficoltà a trasfomare. Lo staff biancorosso concede cambi ai pari ruolo disponibili tra le riserve in panchina e l’intensità e tenacia rimane immutata. La meta che chiude l’incontro è una gran bella percussione esterna interpretata da capitan Duccio Cosi, il punteggio si dilata nel definitivo 27 a 0. E’ finito il girone di andata e la classifica recita un secondo posto che non può e non deve accontentare i gigliati. Nessun traguardo è ancora precluso, la classifica è guidata da Amatori Parma che nelle ultime uscite, pur vincendo, non ha realizzato bottino pieno. Nelle nove gare disputate i fiorentini hanno totalizzato 36 punti in classifica, 362 punti segnati sul campo e 81 subiti. Sono stati convocati a far parte della squadra Elite ben 42 giocatori. (Foto P. Matteoni)

Campionato Nazionale Elite:

AEROPORTO FIRENZE RUGBY – RUGBY PARMA 1931 JUNIOR: 27-00
Formazione: Panerai, Stellini, Bartolini, Biagini, Mori, Venturi, Cervellati, Cosi, Matteoni, D’Aliesio, Vanoli, Landini, Bartoli, Papini, Gentili. A disposizione: Michelagnoli, Ferrami, Benelli, Barlucchi, Di Donna.
Allenatori: Aldo Difrancescantonio, Niccolò Falleri
Marcatori: mt. Papini (3), Gentili, Cosi; tr. Matteoni

Campionato Regionale girone Tosco-Umbro:


CUS SIENA RUGBY – AERPORTO FIRENZE RUGBY: 15-00
Formazione: Bonini, Calamandrei, Soliman, Caroti, Vieri, Bulli, Bucciantini, Beka, Nardoni, Lo Castro, Capponi, Damato, Cardoso, Volpe, Sacco, Pavone, Gaito, Lo Jacono, Sanchi.
Allenatore: Steno Orsecci

Quest’ultimo dato è in equilibrio perfetto con la squadra che disputa il campionato regionale sotto la guida tecnica di Steno Orsecci e che anch’essa ha utilizzato 42 elementi. La prova odierna dei fiorentini sull’impianto di Acqua Calda a Siena è da considerarsi davvero positiva a dispetto del risultato: su un campo che è una larga pozzanghera, nella nebbia più fitta, con una prima linea di esordienti, il quindici di Orsecci commette solo tre errori che valgono altrettante segnature ai bravi avversari bianconeri, ma danno prova di carattere e di buona capacità tecnica sfiorando più volte la segnatura che avrebbe rimesso in discussione il risultato. La crescita del gruppo è evidente e destinata a ottenere anche migliori soddisfazioni negli scontri diretti. Mancano ancora due giornate alla fine del girone di andata del campionato regionale tosco-umbro, il bilancio parziale è rimandato, quello finale non potrà essere destinato altro che a inseguire la curva di crescita dei ragazzi del Padovani.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »