energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Volley, Challenge Cup: Atene sconfitta, Scandicci agli ottavi Sport

Scandicci – Due a zero secco nei due match novembrini del PalaRialdoli e Scandicci che passa il turno: stiamo parlando della Challenge Cup, e dei due round dei sedicesimi di finale nei quali la Savino Del Bene si è sbarazzata agilmente della ASP Thetis Voulas Athens.

Ecco il racconto del secondo match contro le greche.

PRIMO SET

Coach Barbolini fa ancora turnover, e questa volta inserisce Milanova palleggiatrice, la ritrovata Antropova come opposto, Orthmann e Pietrini in banda, Bartolini e Ana Beatriz centrali, libero Napodano.

Atene risponde con Rusnachenko palleggiatrice, Anthouli opposto, schiacciatrici Aktas e Dragoumamanou, Papageorgiou  e Aplada centrali, Maniatogianni libero.

Il primo set si apre con la Thetis Atene che gioca senza paura: la schiacciata di Aktas ed il muro vincente portano subito le greche sul 3-5. Antropova riporta sotto Scandicci, ma la spike di Papageorgiou e la dirompenza di Anthouli tengono a distanza di nuovo le padrone di casa (6-9). La Savino Del Bene però non ci sta, e trova in Bartolini un’arma in più, con la centrale che prima pareggia con la schiacciata (9-9) ed in seguito porta avanti Scandicci per la prima volta nel match con l’appoggio rapido (10-9). Aktas ci prova, ma la schiacciata è out, Orthmann la mette giù invece e coach Rousis è costretto a chiamare timeout (12-9). Al rientro in campo Atene ritrova la quadra, pareggia i conti dopo l’errore di Antropova e si porta anche avanti con il muro vincente (13-14). L’opposto della Savino Del Bene però sale in cattedra, e prima con la spike ed in seguito con il blocco riporta avanti Scandicci (16-14). Napodano gioca bene in difesa, Pietrini schiaccia, ed il muro di Anthouli è out (18-16), Atene però non vuole mollare ed Aktas pareggia con la complicità di Dragoumanou (18-18). La Savino Del Bene però vuole rimettere le cose in chiaro, e ritrova Ana Beatriz che fa 20-18 portando alla pausa le greche. In uscita è out la schiacciata di Angeloni, ma Lippmann affonda e Pietrini trova il jolly con la super spike (22-19). Anthouli prova a riportare sotto le greche, ma Angeloni schiaccia per il set point (24-20) e Lippmann chiude il parziale con l’ace (25-20).

SECONDO SET

Avvio shock nel secondo set per Scandicci che subisce le iniziative della Thetis Atene, e l’ace delle greche vale lo 0-5: timeout coach Barbolini. Le ospiti ci credono, e si portano sino al 3-9 dopo le schiacciate di Aktas e Anthouli, a questo punto però Scandicci ricuce il gap grazie ad il monster block di Ana Beatriz e le schiacciate di Orthmann e Pietrini (8-10), con la stessa classe 2000 che finalizza una free ball portando le padrone di casa a -1 (10-11).  Anthouli e Papageorgiou provano a riallungare (12-14), ma Scandicci non si lascia intimorire, e grazie agli errori delle greche al servizio ed a rete prima pareggiano sul 14-14 e poi si portano in vantaggio sul 15-14. Atene prova a rimanere a galla fino al 17-17, quando Anthouli sbaglia la schiacciata, mentre quella di Antropova è buona (19-17), l’errore di Aktas poi porta al timeout coach Rousis (20-17). Le greche hanno un sussulto, Bartolini salta troppo presto (21-18), e l’affondo successivo della Thetis porta anche coach Bartolini a chiamare la pausa (21-19). Al rientro in campo riassesta le idee Scandicci, che trova l’allungo decisivo con Antropova (23-19), mentre il monster block di Bartolini chiude il set sul 25-20.

TERZO SET

Scandicci nel terzo periodo parte meglio che nel secondo, e l’ace di Antropova unito alla spike di Angeloni vale il 4-2.  Angeloni schiaccia ancora, e con il muro vincente successivo porta a +4 Scandicci (7-3), Scandicci che continua per la sua via ed arriva sul 10-5 dopo le schiacciate di Antropova e Bartolini. Antropova che continua a sganciare bombe (12-7), il block out di Ana Beatriz fa accorciare Atene, ma la Savino Del Bene cerca il divario decisivo, e con Milanova  e Bartolini allunga sul +6 (16-10) con Atene che chiama timeout in seguito ad un altro blocco fuori (17-10). In uscita Scandicci si avvia verso il finale con Angeloni che schiaccia ancora e Antropova che trova il muro vincente (22-12), il servizio di Bartolini in seguito è out, ma ci pensa ancora Angeloni a chiudere la pratica con il punto in ricezione: 25-15 e Scandicci che chiude in 3 set anche il secondo round.

2-0 secco dunque, passaggio del turno, e Savino Del Bene Scandicci che affronterà negli ottavi di finale la vincente della sfida tra SC POTSDAM (GER) vs Kairos PONTA DELGADA (POR).

Le dichiarazioni di coach Massimo Barbolini: “Ci siamo sicuramente complicate la vita da sole, loro hanno giocato sicuramente meglio di ieri, però noi abbiamo sbagliato un po’ troppo e regalato troppi punti, con molti errori in attacco ed in ricezione soprattutto nel secondo set. Poi siam riuscite comunque a riassestarci, anche perché è normale che ci sia un po’ di confusione quando si cambia tanto. Adesso avanti tutta e testa verso domenica.”

 

Savino Del Bene Scandicci – Tethis Voulas Athens 3-0 (25-20, 25-20, 25-15)

Savino Del Bene Scandicci: Angeloni 8, Ana Beatriz 7, Malinov, Napodano (L1), Pietrini 6, Lubian n.e., Natalia n.e., Lippmann 2, Orthmann 3, Milanova 2, Bartolini 7, Antropova 17, Camera n.e., Castillo (L2) n.e.. All.: Barbolini M.

Tethis Voulas Athens: Aplada 1, Xatzigrigoriou n.e., Shirinina, Dragoumanou 6, Oikonomou (L2) n.e., Anthouli 11, Rusnachenko 5, Apostolaki 2, Maniatogianni (L1) n.e., Aktas 6, Papageorgiou 8, Panagopoulou. All.: Rousis G.

Arbitri: Minins (LVA) – Teixeira (POU)

Durata: 1h 13′ (27′, 25′, 21′)

Attacco: 40% -34%

Ricezione Pos. (Prf.): 43% – 47% (15% – 24%)

Muri: 8-4

Ace: 4-4

MVP: Benedetta Bartolini

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »