energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Volley femminile, nuovi arrivi per le due squadre fiorentine Sport

Firenze – Sono ancora in piena campagna acquisti Il Bisonte Firenze e Savino Del Bene Scandicci, le due squadre dell’area fiorentina che militano in serie A1, cioè nel massimo campionato della pallavolo femminile. C’è entusiasmo, determinazione, volontà di rinforzarsi per migliorare nel prossimo campionato le pur eccellenti prestazioni ottenute in quello concluso e disputato nel ruolo di matricole del grande volley rosa.

E’ di oggi l’ultimo ingaggio delle due società. Quella di Scandicci ha tesserato la giovane schiacciatrice Silvia Lotti, classe 1992 nata e cresciuta a San Miniato, provincia di Pisa.

E’ approdata alla Savino Del Bene dopo due stagioni ad altissimo livello in serie A2, campionato nel quale la Lotti si è segnalata tra le migliori attaccanti.

Professionalmente è pronta per il grande salto nel massimo campionato come è pronta a dare un valido contributo alla sua nuova squadra in attacco ed a muro. Insomma per il coach Massimo Bellano sarà una pedina da utilizzare tranquillamente in alternativa alle schiacciatrici titolari.

“Ho deciso di tornare vicino a casa – ha detto Silvia Lotti – perchè sotto la guida di Bellano potrò crescere molto e perché il roster costruito dalla Savino del Bene è competitivo e stimolante. Infine perché militare in serie A1 è un sogno di tutte le giocatrici”.

La Lotti è l’ultima pedina di un gruppo che comprende già, tra le altre, Chiara Scacchetti, Giulia Rondon, Valentina Fiorin, Emilya Nikolova, Federica Stufi, Bahar Tokson ed Enrica Merlo.

————————-

Squadra praticamente rivoluzionata quella del “Il Bisonte Firenze”. Ben otto pallavoliste presenti nel passato campionato sono state lasciate libere : Alessandra Petrucci, Rita Liliom, Adele Poggi, Giulia Pascucci, Giorgia Vingaretti, Floriana Bertone, Federica Mastrodicasa e Letizia Savelli.

Tra le ragazze in forza ci sono Elena Perinelli, Carmen Turlea, Teresa Vanzurova, Chiara Negrini, Giulia Pietrelli, Fiamma Mazzini e la belga Ilka Van de Vyver.

A questo gruppetto si è aggiunta oggi la giovane emergente centrale Linda Martinuzzo con la quale la squadra fiorentina ha completato la batteria delle centrali.

In quel ruolo la nuova arrivata va ad affiancarsi alla confermata Raffaella Calloni ed alla nuova Nadja Ninkovic, due centrali di sicuro spessore tecnico.

La Martinuzzo, nata a Treviso il 10 ottobre 1992, ha debuttato nel 2009 in A2 con il Team Belluno ed è una vecchia conoscenza de Il bisonte Firenze perché incontrata come avversaria in entrambi gli anni della serie A2 prima con la maglia della Crovegli poi con quella del Sovereto. Con il Conegliano vanta pure qualche apparizione in A1 da giovanissima. Ultima sua squadra il Caserta in A2.

Sarà insomma una preziosa risorsa per il coach Francesca Vannini in considerazione di un campionato con tanti e importanti appuntamenti.

“La Martinuzzo è motivata – dice il direttore sportivo Ripasardi – e pronta ad affrontare la sua prima vera stagione in serie A1. E’ pure desiderosa di interagire con giocatrici di alto livello per crescere professionalmente ed umanamente. Inoltre condivide con entusiasmo il nostro progetto. Insomma sarà una valida pedina per la nostra squadra”.

“Sono contentissima – confessa Martinuzzo – di vivere questa nuova esperienza. Ho accettato con entusiasmo spinta anche da Sara De Lellis che è stata mia compagna di squadra. Vai, mi ha detto, perché troverai un ottimo ambiente, una squadra valida, una brava allenatrice quale Francesca Vannini. Voglio prepararmi al massimo per non sfigurare accanto a due grandi centrali quali Calloni e Ninkovic che, in quanto anch’io utilizzata in quel ruolo, all’occasione dovrò sostituirle. A Firenze ritrovo anche una mia vecchia compagna di squadra quale Carmen Turlea”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »