energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Voragine Firenze, Stella e Cellai (Fi): accertare le responsabilità Cronaca

Firenze – “Publiacqua fa 20 milioni di euro di utile, ha le bollette più care d’Italia, ma in questi anni nessuno ha pensato di utilizzare queste risorse per fare un monitoraggio delle tubature. Eppure solo nel 2012, quando il sindaco era Matteo Renzi, l’allora presidente di Publiacqua avvertiva che i tubi dell’acqua di Firenze sono vecchi anche di 50-60 anni, e sono al collasso. Ci auguriamo che l’inchiesta aperta dalla Procura accerti celermente tutte le responsabilità, e che chi deve pagare, paghi”. Lo affermano in una nota il coordinatore cittadino di Forza Italia, Marco Stella e il capogruppo di FI al Comune di Firenze, Jacopo Cellai, commentando la vicenda della voragine apertasi su Lungarno Torrigiani.

“Ci sembra che quanto accaduto – accusano Stella e Cellai – sia stato gestito in maniera sbagliata e superificiale. A mezzanotte, infatti, sono state fatte le prime segnalazioni a Publiacqua e alla Polizia Municipale dell’allagamento in lungarno Torrigiani. Le squadre sono intervenute sul posto, ma poi intorno alle 4 del mattino gli interventi sono finiti. Nessuno si è preoccupato di monitorare quel tratto di strada, per capire se l’enorme quantità di acqua fuoriuscita per ore avesse scavato drenando la terra da sotto la strada, che poi è franata”.

“Ci auguriamo che qualcuno risponda di questo – aggiungono i due esponenti di Forza Italia -. Chiediamo qual è l’effettivo stato di rischio delle tubature dell’acqua nella nostra città. Si faccia un monitoraggio a tappeto. Quel che è accaduto è gravissimo, se la strada fosse crollata di giorno e non alle 6:15 del mattino, si rischiava la strage: non minimizziamo quanto successo”.

Stella e Cellai chiedono che “per il disastro di lungarno Torrigiani, se le responsabilità sono politiche, che paghi la politica, se sono gestionali, che paghino le società partecipate che per contratto si occupano di questo comparto. Certo, viene da chiedersi in tutta questa vicenda quale sia il ruolo di Publiacqua, e se i dirigenti abbiano tenuto conto dell’allarme che veniva lanciato qualche anno fa sulla tenuta delle tubature. Bene dunque la richiesta, avanzata dalle opposizioni in Palazzo Vecchio, di un consiglio comunale straordinario”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »