energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Voragine Torrigiani, corsa contro il tempo per anticipare il 50° dell’Alluvione Ambiente, Breaking news, Cronaca

Firenze – Sopralluogo sul Lungarno Torrigiani del sindaco Dario Nardella e dell’ingegnere Cesare Trevisani, vice presidente del gruppo Trevi, che sta eseguendo l’intervento. Presenti tra gli altri anche il presidente di Publiacqua Filippo Vannoni e il direttore tecnico dei lavori Ferruccio Cribari.

La priorità, finire entro il 50° dell’Alluvione. Per anticipare la commemorazione oppure una nuova piena? Le piene si ripetono a cadenza regolare negli anni, salvo uno slittamento dovuto ai cambiamenti climatici il fiume continua ad ingrossarsi nel periodo delle piogge.
“Entro il 4 novembre ci siamo dati l’obiettivo di realizzare quanti più lavori di finitura possibili – ha spiegato il sindaco – sarà una corsa contro il tempo, ma sarà massimo l’impegno per far sì che i lavori arrivino a uno stato molto avanzato”.

Il sopralluogo è stata l’occasione per fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori ed è emerso che il 75% delle opere di messa in sicurezza del lungarno sono state già realizzate, mentre le lavorazioni più impattanti, anche in termini di rumore, che vedono l’impiego delle trivelle finiranno entro il 15 settembre prossimo.

“La messa in sicurezza di tutto il lungarno Torrigiani sarà garantita, come ci eravamo proposti, entro la stagione delle piene, e comunque entro ottobre – ha detto il sindaco – positivo che sia stato già realizzato il 75% dei lavori strutturali. Per noi è centrale la necessità di farsi trovare pronti a eventuali piene e siamo soddisfatti che l’impresa Trevi sia in grado di anticipare rispetto al 4 novembre la messa in sicurezza del lungarno. Vorrei ringraziare tutti i lavoratori dell’azienda per l’impegno: erano qua a lavorare anche per Ferragosto”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »