energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

WikiLeaks: Firenze al centro degli interessi americani Notizie dalla toscana

FIRENZE – Qualche giorno fa WikiLeaks ha pubblicato on-line il contenuto di alcuni cablogrammi americani. In alcuni di essi sono presenti anche una sessantina di rapporti che i consolati americani di Roma e Firenze avrebbero inviato al Dipartimento di Stato Usa fra il 2066 ed il 2010 e nei quali si racconterebbero informazioni sulla politica e sull’economia italiane. Dalla lettura dei documenti pubblicati da WikiLeaks emerge che gli Stati Uniti erano molto interessati a quanto accadeva a Firenze. Nel 2006 finiscono sotto la lente di ingrandimento dell’allora console americano a  Firenze, Nora Dempsey, alcuni politici toscani, fra cui Claudio Martini, allora presidente della Regione.  Il 18 febbraio 2009, pur senza mai citare il primo cittadino della città toscana, i diplomatici americani analizzano la vittoria di Matteo Renzi alle elezioni comunali fiorentine e sottolineano come la sconfitta del candidato veltroniano del Pd, Lapo Pistelli, sia indicativa di come il maggior partito di centrosinistra italiano abbia scelto di delegittimare l’ex leader, Walter Veltroni. Ma non è solo la politica toscana ad interessare il Dipartimento di Stato americano. Il consolato fiorentino, infatti, infatti informa spesso Washington sullo stato dei maggiori scali aeroportuali toscani (Pisa e Firenze) e tenta di indicarne le prospettive di crescita per il futuro. E, curioso ma vero, nei cablogrammi si parla anche di avvenimenti di poco conto, come di un concerto arabo-americano organizzato dal consolato statunitense a Colle Val d’Elsa nel 2006. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »