energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Wind Jet intende ricercare una soluzione aziendale Cronaca

Nel corso del tavolo di confronto avviato ieri presso il Ministero dello Sviluppo Economico alla presenza del  Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di Enac, della Regione Siciliana e del Comune di Catania, con le Società Wind Jet e Alitalia-Cai e con le Organizzazioni sindacali confederali e di categoria, sono state  illustrate dalle parti aziendali le rispettive ragioni che hanno impedito la conclusione dell’accordo per la cessione della compagnia Wind Jet ad Alitalia-Cai. Il Governo ha preso atto della decisione di Wind Jet, a fini cautelativi,  di chiedere la sospensione della licenza di esercizio di trasporto aereo.  Tuttavia Wind Jet ha comunicato la ricezione di più manifestazioni da parte di soggetti italiani e stranieri interessati alla ripresa della attività di volo. Wind Jet.  riservandosi pertanto di intraprendere, in accordo con i creditori principali e nell’interesse dei passeggeri e dei dipendenti, soluzioni di continuità aziendale anche avvalendosi delle norme approvate di recente dal Parlamento. Le Organizzazioni Sindacali di settore aderenti a CGIL, CISL,  UIL e UGL hanno sottolineato la necessità di altre risposte più concrete e immediatamente esigibili anche a tutela dei lavoratori, a fronte della presa di posizione di Wind Jet circa iniziative di concordato preventivo  e di riattivazione delle operazioni con l’ingresso di soggetti interessati. Intanto l’ENAC  continuerà nella azione finalizzata a garantire la riprotezione dei passeggeri già ad oggi programmata fino al 31 agosto.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »