energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

XVI Festival del Viaggio, 4 serate da Viareggio in giro per il mondo Breaking news, Turismo

Firenze – La sedicesima edizione del Festival del Viaggio, che quest’anno si svolgerà a Viareggio dal 2 al 5 settembre, è una rassegna multidisciplinare che si basa su conferenze, mostre, concerti, film e documentari su viaggi, laboratori di scrittura e fotografia di viaggio. In passato si è tenuto a Pisa, Arezzo e Firenze. Ha avuto appendici ed eventi che si sono tenuti anche a Venezia, Milano e Palermo, ma la sua sede principale è sempre stata in Toscana.

Dopo la serata fiorentina di luglio dedicata ai viaggi di Oriana Fallaci, nei prossimi giorni, dunque, Viareggio diverrà la Città del Viaggio. A Villa Paolina grandi e piccoli potranno trovare cosa maggiormente interessa loro dentro i confini di quella che si preannuncia come una ideale Città del viaggio e del turismo, assieme ai servizi e alle utilità di ogni tipo, dalla farmacia alla libreria, dal mercato vintage all’agenzia viaggi, fino alla presenza di stand enogastronomici che vendono cibo e bevande.

Le quattro serate del Festival, dalle 18 alle 23, saranno dedicate agli eventi del Festival con parole, musica ed immagini. L’emittente Controradio racconterà in diretta da Villa Paolina, dalle 19 alle 21, quanto avverrà durante la kermesse. Sul palco si parlerà di Siria con la giornalista Francesca Bellino, di Machu Picchu con l’antropologa Adine Gavazzi, di cinema e televisione con l’attrice Daniela Poggi, di Corto Maltese con Marco Steiner e Patrizia Zanotti, mentre in diretta telefonica parleranno Patrizio RoversiFranco CardiniDacia MarainiSergio Staino ed altri famosi personaggi.

Non mancheranno, in ogni caso, le passeggiate versiliesi, una dedicata a Mina, una a Giacomo Puccini e una all’architettura liberty della Versilia.

Grande attenzione, inoltre, vi sarà per i più giovani, bambini e ragazzi, con lo spazio dedicato ai racconti e alle favole del dopocena, sempre in tema avventure di viaggio. E poi, dopo la prima a Milano, l’associazione Donne Fotografe esporrà quindici lavori sui viaggi delle donne, con immagini giganti che vestiranno Villa Paolina di avventure e bellezza femminile.
Infine, per chi volesse mettersi alla prova con il proprio smartphone o con la propria macchina fotografica, il fotoreporter Andrea Pistolesi terrà un workshop di fotografia assolutamente gratuito.

Per partecipare a tutte le passeggiate e al workshop di Pistolesi serve prenotarsi via mail. Tutte le info sulle prenotazioni sono reperibili sul sito web Festivaldelviaggio.it.

La presentaizone dell’evento si è tenuta oggi, lunedì 30 agosto, a Palazzo Strozzi Sacrati, cui ha partecipato l’assessore regionale al Turismo, Leonardo Marras, assieme al direttore del Festival, Alessandro Agostinelli, all’assessore alle Politiche turistiche del Comune di Viareggio, Alessandro Meciani, e al direttore di Toscana promozione turistica, Francesco Tapinassi

“Il Festival del Viaggio è un evento particolare – ha detto Marras – in cui tutti possono trovare un’avventura da scoprire, una passeggiata da sognare, persino un viaggio da prenotare; ma anche momenti di informazione e riflessione sull’idea stessa di viaggio che, mai come adesso, in questa complessa fase che stiamo attraversando, assume un significato rinnovato. Siamo quasi alla fine di una stagione estiva con segnali positivi per la nostra regione, di ripresa dei flussi turistici, credo sia il momento ideale per soffermarsi a pensare al viaggio: appena concluso o da programmare!”.

Dopo la soddisfazione espressa sia dal direttore Agostinelli che dall’assessore viareggino Meciani, il direttore di Toscana promozione turistica, Tapinassi, si è soffermato dell’importanza dei contenuti presenti nel Festival: “La Toscana è un luogo di viaggio, una meta, ma evidentemente anche un luogo dove dei viaggi si parla, dove si organizza e si ragiona, dove alla luce della pandemia da covid si programma e si esplorano nuove possibilità. Fa piacere che all’interno del programma, attraverso le iniziative, si narri una Toscana ricca di opportunità, così come fa piacere che si valorizzi la fotografia, a cui attiene il dreaming, il saper suscitare il sogno che sta alla base dell’arte di invogliare il potenziale turista a scegliere quel posto. E’ molto importante anche l’impegno che la Regione fa per sviluppare il turismo lento, a cominciare dal turismo su due ruote, sull’uso della bicicletta e delle piste concepite per questo mezzo”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »