energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Yemen, attentato con autobomba a leader sciiti Cronaca

Yemen – L’autobomba è esplosa vicino alla casa del leader a Sanaa, uccidendo 8 persone. L’attacco è stato rivendicato dallo Stato islamico (IS).

Almeno otto persone sono morte nell’esplosione di un’autobomba vicino all’abitazione di un leader dei ribelli houthi (sciiti) a Sanaa, in Yemen. Lo hanno riferito fonti della sicurezza citate dall’agenzia di stampa Xinhua, precisando che l’attentato, avvenuto nel quartiere di al-Jeraf, aveva come obiettivo Abdul Karim al-Kuhlani. Il leader Houthi è rimasto ucciso insieme a sette delle sue guardie del corpo. E’ il quinto attacco con autobomba contro i ribelli houthi a Sanaa dall’inizio di giugno.
Secondo quanto riportato dalla testata online LaPresse.it sarebbero almeno 6 i membri del movimento sciita Houthi morti a causa dell’autobomba, secondo fonti di sicurezza locali.  L’attentato è stato compiuto da un kamikaze contro la casa del leader Houthi, identificato come Ihab al Kahlani, nel quartiere di Al Yarraf, la principale roccaforte del movimento sciita nella capitale.

L’attentato è stato rivendicato dal Stato islamico su alcuni account Twitter vicini all’organizzazione terroristica. “L’attacco – si legge – fa parte di una serie di operazioni di vendetta della popolazione contro i ribelli sciiti”.   Il gruppo jihadista Wilaiat Sana, filiale yemenita dello Stato islamico che ha rivendicato l’attentato, ha detto che si tratta di una “ritorsione contro le operazioni militari degli infedeli Houthi che attaccano i musulmani”

Print Friendly, PDF & Email

Translate »