energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Zootecnia, in provincia di Lucca nuovo servizio per smaltire le carcasse animali Notizie dalla toscana

La Provincia ha voluto mettere a disposizione degli allevatori e delle aziende agricole della provincia, con l'acquisto di una struttura specifica, un servizio più efficiente ed economico, al fine della tutela della sanità animale e pubblica, per lo stoccaggio e raccolta delle carcasse degli animali o dei loro sottoprodotti della lavorazione per il successivo invio agli impianti di smaltimento con l'acquisto di container e l'allestimento di aree apposite.
In base ad un bando della Regione Toscana, per l'assegnazione di un contributo straordinario alle spese sostenute dalle Province in merito, l'Amministrazione Provinciale ha presentato un progetto per Piana di Lucca (Comuni di Altopascio, Lucca, Capannori, Porcari, Montecarlo) e Versilia ed in seguito ha stipulato un Protocollo d'Intesa con tutte le rappresentanze dei soggetti interessati allo smaltimento dei sottoprodotti animali provenienti dall'agricoltura: Società Ascit Spa, Ersu, Azienda Asl 2 di Lucca, ARA (Associazione Regionale Allevatori), CIA Lucca, Coldiretti Lucca e Confagricoltura Lucca in base al quale è stato costituito un sistema provinciale mediante la realizzazione di un servizio di stoccaggio e invio allo smaltimento presso Ascit Spa ed Ersu.
La durata delle convenzioni con le società affidatarie è di cinque anni rinnovabili alla scadenza per altri cinque anni ed il servizio è accessibile a tutte le aziende della Provincia di Lucca. In Provincia di Lucca sono stati predisposti due impianti di transito per lo smaltimento dei sottoprodotti di origine animale. Le strutture sono attive una nella Piana di Lucca (presso l'impianto di transito Ascit, in via del Porto a Colle di Compito, Capannori) ed una in Versilia , presso la piattaforma ecologica ubicata in via Colmate nel Comune di Pietrasanta all'Azienda Ersu. Per gli allevatori e, in generale, per gli agricoltori, della provincia di Lucca sono previsti costi di smaltimento particolarmente agevolati stabiliti in base alla tipologia di animale. In particolare il trasporto verso i centri fuori regione ed i costi di smaltimento gravati da un sovraprezzo rimangono a carico delle società affidatarie.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »