energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ztl-no stop, Confartigianato: “Delusi e perplessi” Breaking news, Cronaca

Firenze – Delusi e perplessi. Lo scrivono nero su bianco, gli esponenti di Confartigianato Firenze, per mano del segretario generale Jacopo Ferretti: “Siamo delusi dalla decisione di Palazzo Vecchio di procedere ad oltranza con la Ztl no-stop ed anche perplessi da provvedimenti che contrastano l’uno con l’altro. Com’è possibile armonizzare provvedimenti come il nuovo regolamento Unesco (che appoggiamo) teso a proteggere la fiorentinità con questo che, di fatto, ne riduce fortemente la fruibilità? Com’è possibile investire nella ristrutturazione e riqualificazione dell’Oltrarno (e siamo con l’amministrazione comunale anche in questo progetto) se poi lo si rende di fatto inaccessibile, per di più nel fine settimana? Com’è possibile contrastare l’abbandono del centro da parte delle ‘botteghe’ se poi, proprio d’estate, nel periodo di maggior afflusso turistico, se ne limitano fortemente gli affari fermo restando i costi che queste comunque devono sostenere?”

Queste le parole usate da Ferretti, dopo che il Comune di Firenze ha deciso di tirare diritto col progetto di ztl lunga.

I motivi che stanno alla base della scelta di Palazzo Vecchio sono tutti condivisibili, dall’incentivazione dell’uso dei mezzi pubblici, alla vivibilità dei residenti, passando per la lotta alla sosta selvaggia, ma non crediamo né che possano essere risolti dalla scelta fatta dal Comune, né che questa risulterà positiva per gli stessi residenti, isolati dal resto tanto quanto lo sono le imprese”, prosegue il segretario generale.

“Chiediamo a Palazzo Vecchio di fare un passo indietro e di rivedere, insieme a tutti i portatori d’interessi, la propria posizione così da arrivare ad una mediazione: non è debolezza, ma lungimiranza e saggio governo. Sperimentare la ztl così com’è e fare una verifica a fine luglio per testarne l’efficacia così come ventilato? Troppo rischioso” conclude Ferretti.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »